Tutte le domande e le risposte per Astinenza da nicotina: crisi, sintomi e consigli
  1. Anonimo

    dottore,oggi e’il decimo giorno che respiro aria,le ho scritto martedi’ alle 17e12 e lei mi ha risposto” forza”.si perché per quanto mi riguarda e’ durissima,pero’ con il passare dei giorni aumenta la forza di volonta’ e di conseguenza riesco a combattere con più forza ed energia positiva il demonio che ha creato la nicotina in me. si perché per me e’ paragonabile ad una vera e propria possessione e noi stessi siamo gli esorcisti. ragazzi se ci sto provando io,ci puo provare chiunque.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Dopo 10 giorni dovrebbe già vedere effetti positivi tangibili; mi conferma per esempio che sente in modo diverso sapori ed odori? Pelle più bella?

    2. Anonimo

      confermo dottore. e vorrei dire a chi vuole provarci ma non lo fa mai,che passati dai 3 ai 7 giorni secondo me si e’ gia’ al 70% di riuscita nell’impresa,poi la restante percentuale andra’ svanendo con il passare degli anni . dai ragazzi soffrite un po come me, solo tre giorni,dai fatemi compagnia.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ottimo, era quello che volevo sentirle dire; è ancora dura, lo so, ma quando le viene voglia di accedere una sigaretta si concentri sui risultati già raggiunti, su quanto sia bello il mondo senza fumo (odori, sapori, …).

  2. Anonimo

    Oggi è il 4° giorno che non tocco sigaretta…. non è facile ma mi sento meglio, respiro con meno fatica e mi sento super pulita. Ce la farò !!!

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Bravissima!

    2. Anonimo

      Oggi sono due mesi che non fumo. Mi sento ansioso, ho un persistente dolore allo sterno, crisi di mancanza d’aria, sudorazione, in senso diffuso di malessere. Ho già preso uno XANAX e penso che presto prenderò il secondo. Spero di non ricadere nel vizio. È dura!

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Pratica esercizio fisico? Potrebbe aiutare a scaricare lo stress.

  3. Anonimo

    Io ho smesso da una settimana. I primi giorni sono stati facili, pensavo allo schifo dell’odore e sapore del fumo, e non mi veniva alcuna voglia. Adesso è un po’ più difficile: è un pensiero fisso. Come se il cervello continuasse a ripetermi di fumare ed il corpo rispondesse che ne ha avuto abbastanza di più di 30 anni di fumo.
    Una lotta impari. Ma resisto e penso che in questa settimana non ho fumato le solite 150 sigarette. 150!!!!

  4. Anonimo

    io ho smesso da tre mesi. Sono contenta di aver preso questa decisione.

  5. Anonimo

    io non fumo da martedi’ alle 11 e sto ancora in balia di crisi d’astinenza potenti della durata di circa 5 minuti. la cosa va migliorando con il passare delle ore ma e’ dura, invidio chi dice di non avere crisi. sono nervosissimo e litigo in famiglia per futili motivi. cerco di distrarmi con argomenti riguardanti l’astinenza su internet, mangiando caramelle,cioccolatini,tarallucci e tanta acqua.non mollo ,vi terro’ informati

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Forza!

  6. Anonimo

    Oggi sono 3 giorni senza fumo sono felice……..
    questa volta sono felice di aver preso questa decisione di dire basta fumo ti oddio.
    Oggi mi sento mani capelli naso bocca tutto pulito.
    Crisi astinenza si ho avuto forse

    ho mangiato un po di caramelle.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi colpisce sempre leggere queste testimonianze, perchè invariabilmente le sensazioni sono sempre le stesse (“tutto pulito”) e sono sicuro che leggere queste parole dà la forza di resistere a chi sta seguendo i suoi passi.

      Grazie mille!

  7. Anonimo

    io o smesso da 2 settimane ormai, be posso dire ce il respiro e miliorato ma l’umore no, quando fumavo e come aver il mondo sotto le mani. ma cuando o smesso e come ti trovi in un labirinto da solo. ma con il tempo passera, la piu grande paura di ritrovarsi piu grasso. ma non puoi fare la dieta mentre stai facendo un sforzo per non fumare. io o smesso di fumare perce o lasma e con il fumo il sintomi e crescuti e o avuto dei dolori al petto. fumavo un pacetto al giorno. e nel w,end di piu. insomma la vita e una strada ce non sai dove ti porta ma dobiamo combattere per restare in piedi

    1. Anonimo

      Beh che dire ho letto tutto e posso garantire che l’astinenza esiste eccome se esiste mi ricordo ancora il periodo micidiale quando il mondo mi era contro e io da solo contro tutti azzo mi sentivo rambo hahahahah e cmq posso dire che ci sono riuscito sono la bellezza di 2 anni che non tocco sigaretta pur stando in una casa con 3 fumatori sono arrivato al punto di dire che il fumo non mi fa piu nulla sono scelte di vita c’è chi smette c’è chi continua dipende dalla come la chiamao io resistenza mentale che ogni singolo individuo ha come a chi non fuma da fastidio sentirsi dire dai fai un tiro cosa vuoi che sia c’è anche da dire che il fumatore incallito dia fastidio sentirsi dire smetti che fa male . Il fumatore incallito smetterà solo quando si spaventerà quando arriverà la paura di un brutto male e si sa la voglia di sopravvivenza vince sempre posso garantirlo è successo propio a me fumavo dai 2 a tre pacchetti al giorno smettendo di fumare come leggevo prima fa aumentare di molto l’apporto calorico quotidiano e quindi si tende a diventare delle mucche non c’è modo per gestire questo fenomeno da una parte si deve pure attingere per non pensare alla sigaretta ecco dove si vede la dipendenza e l’astinenza della sigaretta da questa piccola cosa fare lo stesso movimento costante con la forchetta e non piu con la sigaretta si si ingrassa e di tanto pure ma solo fino a quando non ci si sente pronti per dimagrire ecco che il vizio del fumo è sparito si pensa solo alla salute e allo stare bene con glialtri e con se stessi 🙂 sono stato un po lunghetto buona giornata a tutti .

  8. Anonimo

    ottimi articoli ho letto qui.
    anche io quando smisi di fumare non solo non ebbi sintomi di astinenza ma provai gioia nel vedere che era stato facile stare senza fumare. Dopo tre giorni sono riuscito a fare 12 km in salita in bicicletta senza fermarmi e arrivai in cima alla montagna fresco e felice. Se si desidera smettere non ci sarà nessuna crisi. buona fortuna a tutti…guardate la sigaretta mentre si brucia da sola col vento…non è orrenda?

  9. Anonimo

    Salve, io ho smesso da circa un giorno e mezzo, o forse è ancora un pò presto per poter dire “ho smesso”.
    Ho fumato circa un pacchetto al giorno per 15 anni, comunque per fortuna almeno in queste prime 35 ore di astinenza non ho sofferto di ansia, nè di depressione, nè di irritabilità, nè di rabbia, ma devo dire che dopo anni che non mi succedeva oggi mi son svegliato ricordando perfettamente l’ultimo sogno appena fatto (un sogno lucido), in compenso ho passato il resto della giornata fra giramenti di testa, mal di testa, scarsissima concentrazione e colpi di fame.
    Ho letto ingiro per la rete che questi ultimi sintomi dipendono dal fatto che l’assunzione di nicotina provoca una continua produzione di zuccheri da parte del corpo, quindi smettendo di assumerla il corpo affronta un anomalo calo glicemico, appunto mal di testa, giramenti e fame sono i classici sintomi da calo glicemico.
    In pratica per risolvere il problema il corpo si deve ri-educare a produrre zuccheri in maniera autonoma senza che sia la nicotina a richiederlo costantemente, questo il corpo riesce a farlo da solo poco alla volta con il passare di un pò di giorni (o anche settimane), ma modificando le proprie abitudini alimentari si può aiutare molto, seguendo la ormai famosa “dieta” dei tanti piccoli pasti durante la giornata, in modo da avere sempre una piccola fonte di zuccheri nel sangue con lo scopo di evitare gli esagerati attacchi di fame con conseguenti abbuffate, perchè appunto basterebbero piccole dosi di energia, e quando abbiamo un calo glicemico tendiamo ad abbuffarci inutilmente, poichè la sensazione di sazietà arriva solo dopo 20 minuti l’assunzione di cibo.

    Per me è stato di notevole aiuto e utilità conoscere le cause precise di questi sintomi, quindi ho voluto condividerle anche qui per rendere ancora più completa questa pagina.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Grazie!

  10. Anonimo

    Non ci sono sintomi d’astinenza.
    Non esistono.
    Si tratta di false convinzioni atte a mantenere la dipendenza ed a rendere più difficile la sua interruzione, nonché a favorire l’utilizzo di tecniche di disintossicazione, prodotti alternativi, cazzate varie (strategie di business).
    I sintomi sono solo positivi, ho smesso da 3 giorni dopo 20 anni ad una media di 20 sigarette al giorno.
    Respiro già meglio, mi sento più forte e rilassato, dopo solo 3 giorni. Immagino dopo 3 mesi come si sta…e non vedo l’ora di scoprirlo.
    L’astinenza non esiste. Esiste chi ha voglia di smettere.
    E poi esistono gli altri, i quali non avendo voglia alcuna di smettere ma illudendosi di non avere la forza di farlo, o meglio, confondendo la voglia con la forza, perseverano nel vizio per loro scelta.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La ringrazio di cuore per la sua testimonianza e le premetto che credo ad ogni singola parola di quanto ha scritto, nel suo caso non ci sono stati sintomi d’astinenza.

      Purtroppo le garantisco che non è possibile generalizzare e glielo scrivo perchè ci sono spiegazioni e motivazioni biologiche e biochimiche a sostegno della loro esistenza.

    2. Anonimo

      Non sono d’accordo Michele.
      L’astinenza esiste eccome. Più o meno marcata che sia.
      Ho smesso da circa due settimane e ti assicuro che l’astinenza c’è! Prima a livello fisiologico, poi (soprattutto) a livello psicologico.
      Semplicemente va attenuandosi col tempo. Sarei curioso di conoscere il tuo status, dopo aver preso un caffè. Magari un ristretto al bar 🙂