1. Anonimo

    Gentilissimo Dottore,
    io ho il problema contrario cioè un’eccessiva librificazione vaginale durante i rapporti. Sta diventando un ostacolo ad una serena vita sessuale perchè mio marito perde sensibilità tanto da non riuscire a raggiungere l’orgasmo.
    Le varie visite non portato a soluzioni o rimedi. Qualcuno ha parlato di un aumento dell’acido lattico vaginale ma soluzioni nessuna.
    Potrebbe darmi qualche consiglio?
    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi mette in difficoltà, è la prima volta che mi trovo di fronte a questo problema.
      Mi conferma che il ginecologo ha escludo la possibilità che si tratti di infezione?

    2. Anonimo

      lo so che il problema contrario è più frequente! faccio il pap test periodicamente e, a parte una candida dell’anno scorso (controllata e scomparsa il mese successivo) non sono state riscontrate infezioni. In una delle visite il ginecologo ha anche escluso che si trattasse di problemi del pavimento pelvico. In realtà è un problema che ho da sempre con diversa intensità nel tempo. Leggendo qualche consulto qua e la ho trovato un ginecologo che ha parlato di aumento dell’acido lattico. Ma come si fa a capire qual è il mio acido lattico? e se fosse così c’è qualcosa che possa far abbassare questo acido lattico?
      grazie ancora

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Che io sappia non ci sono rimedi per diminuire la produzione di acido lattico, ma potrei sbagliarmi.
      Il ginecologo ha confermato che la produzione eccessiva?

    4. Anonimo

      Non ne ho ancora parlato con il ginecologo, è solo una mia deduzione. Alla prossima visita sicuramente affronterò nuovamente l’argomento, devo trovare una soluzione.

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Eventualmente mi faccia sapere, ma credo che sia del tutto fisiologico e non modificabile; in alcuni casi la pillola anticoncezionale riduce la produzione di muco (e di solito viene considerato un effetto collaterale).

  2. Anonimo

    Buona sera dottore,
    Volevo chiederle un’informazione. Ho 23 anni e prendo una pillola anticoncezionale (lestronette) da 9 mesi; dopo i primissimi mesi ho cominciato a riscontrare anch’io questo problema di secchezza vaginale e la ginecologa, mi ha detto che poteva essere un problema dovuto alla pillola.. Mi ha dato dei lubrificanti da usare, ma mi chiedo se non sia una pillola sbagliata o a questo punto un altro problema..premetto che prima di usare la pillola non mi era mai successo prima..lei cosa ne pensa?
    Grazie Annalisa

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Confermo che con tutta probabilità è la pillola; di per sè non è un motivo per cambiarla se è l’unico effetto collaterale, ovviamente a patto che per lei sia una situazione gestibile.

    2. Anonimo

      Diciamo che diventa più problematico durante i rapporti nella maggior parte dei casi e ho notato che avviene spesso nel periodo appena dopo la mestruazione.. Cmq continueró con il lubrificante che mi aveva consigliato la ginecologa.. Grazie per la consulenza.. Annalisa

  3. Anonimo

    Gentile dottore,

    Ho un quesito che spero mi aiuti a risolvere prima della visita che ho prontamente preso dal ginecologo.

    Ho un ciclo irregolare, e prima del ciclo nonostante avvertivo del fastidio ho avuto un rapporto non protetto con mio marito,accorgendoci che avevo molto dolore ,abbiamo smesso,notando una sostanza viscosa bianca che era andata anche sul pene . Ci siamo subito lavati ma il giorno dopo abbiamo subito notato era candidosi per tutti e due. Io ho avuto il ciclo senza problemi e lui uno spellamento e arrossamento.
    Il ginecologo ci ha dato diflucan 150 e serta cream per lui e io pevaryl.

    Finito il trattamento io comunque ho avuto fastidio,abbiamo ripreso i rapporti ma avverto un forte bruciore appena inizio,e lui ha comunque a bordo del glande dei piccoli puntini rossi..

    Non so cosa fare,i nostri rapporti sono sempre stati indolori e piacevoli,così sono una tortura,avverto proprio un forte bruciore e un poco di perdite ma incolori durante la giornata.

    Lei cosa suggerisce? Cosa pensa che sia?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente non è stata risolta la candida.

  4. Anonimo

    gentile dottore,volevo farle una domanda.
    La mie fidanzata ha secchezza vaginale e questo a volte rende i rapporti più complicati. Abbiamo girato diverse farmacia per trovare un buon lubrificante ma finora abbiamo trovato solo dei gel che si asciugano nel giro di pochi minuti.La mia domanda è; ci sono in commercio da qualche parte olii, anzichè gel, o prodotti che comunque sia rimangono efficaci più a lungo dopo l’applicazione?
    E se no, esistono cure farmacologiche al problema?
    Grazie mille. Valentino

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Ha già provato quello della Durex?
      2. Difficile dire se esistano cure senza sapere esattamente la causa, quindi raccomando (a prescindere dai lubrificanti) di rivolgersi al ginecologo.

  5. Anonimo

    Buongiorno ho 24 anni dottore volevo chiedere io ho le perditte gialle ho usato tutti i farmaci ma niente poi quando faccio un rapporto mi sento troppo bagnata se c e qualcosa per asciugare lo voglio secco mi da fastidio essere bagnata grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Deve rivolgersi ad un ginecologo, attraverso una visita ed eventualmente un tampone verrà individuata la cura corretta.

  6. Anonimo

    grazie

  7. Anonimo

    Salve, dottore
    ho 59 anni e da quando sono in menopausa (7 anni) soffro di secchezza vaginale, ho sperimentato alcune cure, senza risultato. Leggo che rimedi naturali come isoflavoni di soia, dioscorrea villosa e agnocasto aiutano il naturale ripristino della lubrificazione vaginale. Domanda,: questi elementi si possono assumere assieme? come?
    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Consiglierei di valutare con la ginecologa un integratore che contenga uno o più delle sostanze citate, in modo da assumerli nelle dose corrette.

  8. Anonimo

    salve,ho 31 anni, e soffro di secchezza genitale.
    I rapporti sono dolorosi e non sento neanche piu’ il desiderio di fare l’amore. la lubrificazione da me e’ totalmente assente.
    il ginecologo mi ha detto di usare la crema fitormil ma si mette solo esternamente e quindi internamente non mi risolve il problema. mi aiuti lei per favore!!!!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Proverei un qualsiasi lubrificante, dovrebbe risolvere il problema.

  9. Anonimo

    salve dottore,tempo fa ho usato nei rapporti un lubrificante durex che si usa per le parti esterne.Il mio ragazzo l ha usato mettendolo nell interno della vagina e causava dolore..ma sopportabile.Ora mi brucia e penso mi abbia provocato irritazione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Tutti i lubrificanti Durex dovrebbero essere adatti anche per l’uso interno.

  10. Anonimo

    buongiorno dottore,ultimamente ho un bruciore tremendo alla vagina mentre ho rapporto.Ho notato,osservando quanto mi era possibile,che le pareti vaginali sono arrossate..quale può essere la causa?come posso rimediare?grazie dell’aiuto

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Difficile dirlo senza visita, che le raccomando appena possibile; potrebbe essere un’infezione/infiammazione, nulla di serio, ma va risolto.