Tutte le domande e le risposte per Ovaio policistico: gravidanza, sintomi, dieta e cura
  1. Anonimo

    Buongiorno Dottore, volevo sapere se secondo lei la mancanza di vitamina D può influire sulle ovaie policistiche (non sono in sovrappeso) in quanto ho letto che potrebbe esserne una causa…ma é vero?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Esistono alcune ipotesi su una certa correlazione (credo sopratutto nei confronti dell’insulino resistenza), ma credo che ad oggi non sia considerata fra gli aspetti preponderanti.

  2. Anonimo

    Grazie mille della risposta… Siccome ho ogni anno carenza…devo sempre fare per 3 mesi la cura e dato che non sono in sovrappeso e la glicemia é ok pensavo potesse essere quello…dato che altre spiegazioni non me le so dare…
    La ringrazio, buona giornata.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Senta anche il suo ginecologo, ma che io sappia non è così determinante.

  3. Anonimo

    ok tante grazie.

  4. Anonimo

    Salve dottore!
    Senta (non so se può aiutarmi), io a fine Aprile ho eseguito dei rx al torace dove è risultato che dovrei avere l’enfisema polmonare….oggi ho fatto la visita da un pneumologo, il quale mi ha detto che non è possibile una diagnosi del genere, per la mia giovane età (ho 20 anni) e poi non ho alcun sintomo. e tra l’altro non fumo nemmeno e non ho mai fumato!
    Mi ha consigliato di rifare i raggi…però sinceramente non vorrei rifarli di nuovo, in quanto sono comunque delle radiazioni…volevo sapere se lei sa dirmi quanto fanno male questi tipi di radiazioni all’organismo e in che quantità all’anno.
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio parere li può rifare tranquillamente, a meno che non si sia esposto ad altri esami simili nell’ultimo anno non è un problema.

    2. Anonimo

      No, anzi!! I raggi non li ho mai fatti! è la prima volta questa! E di altri tipi di esami in cui vengono impiegati l’uso di radiazioni non ne ho fatti..
      Grazie mille dottore!

  5. Anonimo

    Salve dottore,

    soffro di ovaio policistiche e 2 mesi fa ho avuto un aborto spontaneo.
    Dal 23 aprile ho avuto ogni giorno piccole perdite (marroncine rossastre) e poi dal 1° maggio un flusso più abbondante (ma non come al solito). L’unica cosa che mi lascia perplessa é che non ho avuto nessun sintomo (ne dolori alle ovaie, ne seno gonfio ne altro) cosa che solitamente ho…anzi…solitamente soffro abbastanza… Ma lei cosa pensa, che sia stato un ciclo? È normale che non abbia avuto dolori? Perché solitamente con le ovaie policistiche si soffre molto… Il fatto é che ora non so nemmeno come calcolare i giorni fertili…già facevo fatica prima per i cicli irregolari…e ora??? O forse devo avere pazienza fino al prox ciclo per vedere se si ristabilizza?
    Grazie e mi scusi per il disturbo!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, probabilmente bisogna avere un po’ di pazienza ed aspettare che l’organismo ritrovi un certo equilibrio dopo la gravidanza interrotta.

  6. Anonimo

    Buonasera Dottore,
    ho 29 anni, sono alta 1,60 e peso circa 53-54 kg. Ho entrambe le ovaie micropolicistiche, non ho acne nè sono affetta da irsutismo.
    Ho sempre avuto un ciclo molto irregolare, anche di 90 gg, mi è successo di avere anche una sola mestruazione in un anno.
    Ho fatto molti esami e non soffro nè di iperprolattinemia (anche se ne ho avuto un episodio a circa 20 anni), nè ho problemi alla tiroide.
    Nel 2009 il ginecologo mi ha consigliato di prendere la pillola Minulet per preservare il mio tessuto ovarico per una futura gravidanza.
    Ho smesso di prendere la pillola a fine settembre 2012 per ricercare una gravidanza e da allora ho avuto la comparsa di una mestruazione solo in seguito ad una cura con il dufaston. Ogni tanto ho fatto dei test per l’ovulazione, mi è successo che fossero positivi, ma poi non è arrivata la mestruazione nè ero incinta.
    Da 20 giorni ho cominciato a misurare la temperatura basale e a fare un gg sì un gg no un test di ovulazione per contrallare se c’è la parvenza di un ciclo. Finora la temperatura si aggira da 36,2 a 36,5 e nessun test è stato positivo. Il mio ginecologo mi ha suggerito di prendere il clomid dopo una cura con il dufaston, ma mi ha anche informata della possibilità di una gravidanza gemellare.
    Al momento mio marito ed io abbiamo deciso di aspettare che il mio corpo si risvegli ovulando da solo, tentando di avere una gravidanza al 100% naturale, ma sinceramente non ho molta fiducia.
    Secondo lei dovrei provare con una dieta? C’è qualche possibilità che mi torni il ciclo naturalmente? Se desidero una gravidanza l’unica soluzione per me è prendere dei farmaci?

    Mi scusi se mi sono dilungata.
    La ringrazio per la sua disponibilità.
    Cordiali saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      I test di ovulazione purtroppo sono poco utili quando si parla di ovaio policistico, in quanto come ha potuto sperimentare spesso si rilevano falsi positivi.
      Il suo peso è quello assolutamente perfetto in ottica fertilità, quindi dimagrire non servirebbe (dimagrendo molto peggiorerebbe).
      Alcune donne traggono un reale beneficio dall’assunzione di inositolo, una sostanza naturale (http://etlc.info/donna/inositolo-gravidanza-ovaio-policistico-ovulazione/) che è sempre più spesso prescritta anche dai ginecologi; prima di rinunciare alla ricerca naturale proverei qualche mese con questa possibilità, valutandola prima con il suo ginecologo.

    2. Anonimo

      Mi ero effettivamente dimenticata di scrivere che come prima cura il ginecologo a ottobre mi ha prescritto il Chirofol. L’ho preso fino a metà gennaio, ma non osservando alcun effetto positivo sul ciclo, ho smesso di prenderlo.
      Secondo lei dovrei ricominciare a prenderlo?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Io ci proverei almeno 6-12 mesi in modo regolare.

  7. Anonimo

    Salve dottore, soffro di ovaie policistiche e faccio fatica a rimanere incinta…e ho già avuto 1 aborto…volevo sapere una cosa…se secondo lei sono in sottopeso…perché ho letto che é cosi in diversi siti ma a me non sembra… Altezza 1.63 e peso 48 kg, lei cosa dice? Potrebbe influire?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Secondo alcuni ricercatori l’indice di massa corporea ideale per favorire la fertilità è 21, mentre si identifica 18.50 come limite per il sottopeso; il suo BMI è 18.10, quindi è senza dubbio sottopeso.
      Se prendesse 7-8 chili raggiungerebbe il peso ideale in termini di fertilità, ma almeno 4-5 sarebbero forse sufficienti.

    2. Anonimo

      Grazie dell’informazione.

  8. Anonimo

    Buongiorno, dall’età di 16-17 anni soffro di pelle grassa e brufoli non grave ma sicuramente fastidiosa. All’età di 18 anni il dermatologo dopo visita ginecologica mi prescrive pillola gracial e ecografia interna da cui si è visto che avevo un ovaio micropolicistico. La pillola mi viene sostituita poi dopo 5 anni da mercilon. I risultati sul viso sono stati non soddisfacenti ma comunque qualcosa si è visto. A luglio scorso (29 anni) sospendo la pillola (non ho avuto particolari modifiche della mia pelle del viso) e il ciclo mi viene regolarmente ogni 28 giorni fino a dicembre. A gennaio 2012 ho un ciclo di 40 giorni a marzo di 36 e aprile di 35. Da gennaio con mio marito cerchiamo una gravidanza. Secondo lei è il caso che io rifaccia l’ecografia interna per vedere come stanno le mie ovaie? Abbiamo speranza di avere un figlio presto o tardi? Peso 51 kg e sono alta 164 cm. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Un’ecografia potrebbe essere utile perchè in caso di ovaio policistico (ed i cicli oltre i 35 giorni lo fanno pensare) potrebbe essere utile valutare come muoversi; raccomando poi l’assunzione di acido folico e l’esecuzione degli esami necessari PRIMA di rimanere incinta (toxoplasmosi, varicella, rosolia, …).

    2. Anonimo

      Gli esami li ho fatti e risulta che non ho anticorpi per toxoplasmosi ma per rosolia e varicella sì. Nel caso avessi l’ovaio micropolicistico cosa dovrei fare? non ci sono possibilità di rimanere incinta senza una cura? per l’acido folico deve essere prescritto dal medico curante?

  9. Anonimo

    La ringrazio molto per i consiglio provvederò subito a farmi prescrivere questo esame e ad acquistare l’acido folico. Le farò sapere!

  10. Anonimo

    salve dottore!oggi ho avuto un bel pò di muco,ma sono al 26° giorno del ciclo!anche intorno al 16°-18° giorno ho avuto muco,pensando che fosse l’ovulazione!cosa può essere?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Nei casi di ovaio policistico si verificano picchi ormonali che causano abbondante produzione di muco: proprio per questo motivo è difficile capire quando avviene anche l’ovulazione.

    2. Anonimo

      quindi anche oggi potrebbe essere avvenuta l’ovulazione?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Oggi oppure nei prossimi giorni.

    4. Anonimo

      ok grazie dottore