Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Lei se la cava sempre consigliando di dimagrire, ma com’è che ho diverse mie amiche con ovaio policistico che sono rimaste incinta anche se in sovrappeso? Mi sembra un po’ comodo nascondersi sempre dietro il consiglio di perdere peso…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il sovrappeso è il principale fattore di rischio relativo allo sviluppo di un problema di ovaio policistico e, se consideriamo che è anche un importare fattore di rischio per complicazioni legate alla gravidanza, ecco perché è considerato dalla maggior parte dei ginecologi il più importante aspetto su cui intervenire.

      L’ovaio policistico è poi una sindrome complessa, che si manifesta in modo differente da una donna all’altra; in alcuni casi si assiste a una regolare ovulazione mensile, mentre in altri l’ovulazione può mancare anche per molti mesi consecutivamente, ecco perchè in alcuni casi è possibile rimanere incinta comunque.

  2. Anonimo

    Buonasera Dottore sono Chiara e ho 23 anni. Prendevo la pillola fino a gennaio 2016 e sino a quel momento non avevo mai notato irregolarità del ciclo mestruale. Avevo sintomi come stanchezza e perdita di capelli causata anche da stress. Respiravo male anzi a volte mi mancava il respiro e associavo il tutto al soffio sistolico.
    Ultimamente però ho avuto ritardi anche di tre mesi e sbalzi repentini di peso drastici come aumento e diminuizione di 10kg.
    (Mio padre ha il diabete di tipo 1 e mia madre aveva l’ovaio policistico). Ho deciso di acquistare dikirogen, ma sennò pensavo di riprendere la pillola. Non so cosa fare… qual’è la cura più adatta? Vado in palestra, corro, vado in bici e cerco di mangiare sano. Pochi carboidrati, mangio pesce verdura carne prevalentemente bianca. Oltre a uno stile di vita sano, come posso fare per avere un ciclo regolare e sgonfiarmi? Grazie mille in anticipo. Cordiali saluti. Chiara B.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido la decisione di perseguire uno stile di vita sano, è la chiave per risolvere, mentre non posso consigliare farmaci/integratori, mi dispiace.

    2. Anonimo

      Grazie mille Dottor Cimurro.
      Nessuno di voi può consigliarmi? Secondo lei dovrei rivolgermi nuovamente a un ginecologo privatamente? Perché ho un ritardo di 8 giorni e ho una pancia gonfia come una donna incinta di 4-5 mesi. Già lo scorso mese ho fatto una cura ormonale non vorrei peggiorasse il tutto… Grazie nuovamente. Saluti. Chiara B.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuramente farsi seguire da uno specialista è sempre la decisione migliore.

  3. Anonimo

    Salve, ho 21 anni la mia ginecologa mi ha detto che ho l’ovaio policistico. Sono rimasta incinta ma a maggio a 9 settimane ho avuto un aborto interno… Volevo chiederle il mio aborto potrebbe essere collegato all’ovaio policistico? Poi, Sono 6 che provo a rimanere nuovamente incinta ma niente…potrei essere diventata sterile?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, purtroppo è vero che l’ovaio policistico può rendere difficoltosa la ricerca di una gravidanza e sembra che possa associarsi anche a maggiori problemi durante la gravidanza stessa ma non è detto sia il suo caso in quanto è anche vero che il primo trimestre è il periodo in cui più spesso si verificano gli aborti in generale. Per cui continui a provare e segua le indicazioni del ginecologo. saluti

  4. Anonimo

    Grazie mille, con il passare degli anni le ovaie multifollicolari possono tornare normali?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      E’ possibile che con il tempo la situazione possa migliorare, ma ogni caso è singolo. E’ preferibile chiederlo al suo ginecologo di fiducia. saluti

  5. Anonimo

    Buona sera ho bisogno di un aiuto da parte vostra: Oggi al centro pma dove mi hanno consegnato il piano terapeutico: Puregon 75ui die per 10 gg ( il ginecologo ha fatto un foglio da portare al medico di base con scritto di prescrivere puregon 300ui ) a me ha dato una penna (puregon pen) dove dovrò inserire il flaconcino e dosare 75 ui a sera. Il medico di base mi ha segnato n’1 confezione del farmaco e domani andró ad ordinarlo in farmacia. Il mio dubbio é ma basta una confezione per 10,gg a 75 ui al giorno? Per caso nella scatola ci sono 3 flaconcini da 300? Ho paura che una scatola sia poca..spero in un vostro aiuto é la prima volta..

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, sinceramente non saprei il quantitativo di flaconi contenuti nella confezione, sono comunque riordinabili in caso una non bastasse, attenendosi alla prescrizione dello specialista ginecologo.

  6. Anonimo

    Salve dottore,
    ‘Mi è appena stata diagnosticata la sindrome dell ovaio policistico..ho 23 anni..vorrei capir se è una cosa che può compromettere la mia fertilitá..grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, si è un disturbo che può dare qualche problema in più nella ricerca di una gravidanza, ma ogni caso è a sè. Ne parli con il suo ginecologo. saluti

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dipende dai casi, per alcune donne non crea alcun problema, per altre qualche difficoltà.

      Peso e altezza?

  7. Anonimo

    Salve una domanda, ho ovaio policistico con cicli irregolari, dopo un anno di ricerca ci siamo rivolti ad un centro che ha fatto fare un esame di capacitazione al mio compagno.il risultato é stato che lui é idoneo a pma di 1 livello (iui) .volevo capire se la capacitazione risulta positiva per iui potremmo riuscirci anche naturalmente? Ovviamente in caso di buona ovulazione..

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, si la possibilità c’è comunque. In bocca al lupo!

  8. Anonimo

    Salve dottore… devo fare una ecografia alle ovaie e vorrei sapere se si vede se una persona prende la pillola facendola per via della mancanza di ovulazione . Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      No, non si vede se viene assunta la pillola, ma questa può temporaneamente “pulire” le ovaie dalle microcisti, quindi è importante che il medico venga messo al corrente della situazione.

  9. Anonimo

    Salve dottore,
    Nel 2013 mi hanno scoperto tramite eco ovaie micropolicistiche. Curate con pillola jasminelle.
    In un ecografia di 6 mesi fa erano ricomparse. La mia dottoressa di famiglia mi ha dato da prendere dikirogen. Il ciclo da qui a 6 mesi fa mi e arrivato 3 mesi si e 3 mesi mi e saltato, ora sono in attesa che venga per questo mese.
    Ho avuto fastidi nella ovulazione e i primi due giorni.
    Noto la ricomparsa di peluria più folta, gonfiore, capello più grasso e perdita di peso che più di qualche etto non scende, seppur non sono così grassa.
    Le volevo chiedere e possibile che il dikirogen non faccia effetto come dovrebbe?
    A breve andro in visita da una nuova ginecologa.
    La ringraziò in anticipo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non è sempre sufficiente.

      Nel caso di ovaio policistico purtroppo anche pochi chili in più possono fare una differenza importante, così come gli zuccheri semplici (dolci e bibite) nell’alimentazione.

    2. Anonimo

      La ringrazio dottore, io ho l ovaio micropolicistico, ma credo sia lo stesso? spero che questa nuova ginecologa sia più brava della precedente.

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, sì, è la stessa cosa. Concordo col parere precendente, serve una valutazione ginecologica. Saluti.

  10. Anonimo

    salve mi è stato diagnosticato l ‘ovaio policistico, e per mantenere vive le ovaie mi hanno dato il farlutal 10 mg, cosi da farmi avere un ciclo ogni 28 gg. ora siamo alla ricerca di uan gravidanza ho fatto 6 mesi di clomid ma niente!!
    devo fare dei dosaggi ormonali ogni 7 gg dal secondo gg si assunzione del clomid!!!
    vorrei sapere quale valore devo vedere per capire se sta tutto bene?
    la tiroide secondo lei puo incidere su questo mio problema?
    grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In momenti diversi del ciclo si guardano valori diversi, per esempio il progesterone diventerà importante solo in una seconda fase.
      Se ci fossero problemi di tiroide sì, inciderebbero.

    2. Anonimo

      Buonasera, mi fanno male l’addome in basso a destra, e sempre a destra la schiena e la gamba da una ventina di giorni. Ultimamente sono un p’ stitica e le feci sono marrone chiaro/giallognolo (sto prendendo antibiotici per una infezione urinaria, forse per questo?). Un paio di giorni fa avevo notato delle perdite giallastre non maleodoranti e ho pensato che fosse l’antibiotico. Oggi pero’ ho visto un colore piu’ rosato nelle perdite, potrebbe essere un problema all’utero o nello specifico ovaio destro? Premetto che le lunghe cure mi hanno fatto perdere circa 6 kg in un mesetto poco piu’, in quanto per l’infezione alle vie utinarie sono al 5 round di antibiotici e non ho assolutamente appetito. Non ci sono calcoli a destra. Sono un po’ preoccupata per questo dolore continuo al basso ventre e alla schiena. Potrebbe anche essere la stitichezza?

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, il dolore potrebbe essere dovuto all’infezione urinaria stessa, forse associata a un po’ di cistite, o ad uno squilibrio intestinale dovuto alla prolungata cura antibiotica, che molto probabilmente è la causa delle feci non proprio normali; ha eseguito esami specifici per capire di che tipo in infezione si tratti e quindi la cura più adatta? ne riparli col medico in caso, saluti.

    4. Anonimo

      Grazie per la sua risposta. In teoria l’infezione dovrebbe essere andata via , sono alla fine di 10 giorni di Bactrim. L’infezione e’ da escherichia coli. Il dolore pensavo andasse via con la soluzione dell’infezione. C’e’ qualche consiglio che mi suggerisce in termini di Dieta o per gli antibiotici?

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Dieta leggera, il suo intestino è un po’ “scombussolato” dagli antibiotici per cui assorbe male, da qui le feci poco formate e anomale, consiglierei dei fermenti lattici per riequilibrare la situazione, che dovrebbe comunque migliorare dopo qualche giorno dalla sospensione dell’antibiotico.

  11. Anonimo

    Salve ho 24 anni mi e stata diagnosticata la pcos solo 4 anni fa,ho tantissimi peli duri come barba, insulinoresistenza,obesita,ciglia capelli e unghie fragili,il ginecologo vuole farmi prendere la diane ma sia per il fumo che per l obesità non me l’ha prescritta,e mi ha dato il chirofoll 500 e la metformina,puo andar bene come cura? Il ciclo è migliorato viene piu regolarmente ma per i peli la situazione non è cambiata .In attesa di risposta cordialo saluti mi puo anche scrivere qui xxxxxxxxxxxxxx

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Quanto prescritto è perfetto, ma la vera cura è recuperare il peso forma, raccomando quindi di lavorare su quello.

      Mi dispiace, ma non posso offrire il servizio di risposta via mail.

  12. Anonimo

    Buongiorno dottore ,
    mi scusi se insisto ma a me non è stato diagnosticato l’ovaio policistico in quanto le mie ovaie non presentano la corona di cisti, ma bensi la sindrome dell’ovaio policistico in quanto ho perdita di capelli e amennorrea e insulino resistenza.
    Mi chiedo è una sindrome che si puo’ curare ??
    Noi siamo in cerca della seconda gravidanza che non arriva….
    Mi conferma inoltre che la perdita di peso è un requisito essenziale ??
    Inoltre in questi casi secondo Lei e meglio inositolo o metformina ??
    A me l’endocrinologo aveva prescritto la metformina 500 due volte al giorno ma mi toglieva l’appettito e dopo tre quattro giorni mi sentivo male fisicamente senza forze…è normale??
    Mi scusi se la disturabo, la ringrazio delle Sue risposte.
    Cordiali saluti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. L’ovaio policistico è uno dei sintomi della sindrome omonima, che tuttavia come nel suo caso può essere diagnosticata anche in assenza di questo rilievo ecografico. È curabile? Molto spesso sì, ma il primo approccio è in genere proprio sullo stile di vita (peso prima di tutto).
      2. Sì, confermo che il raggiungimento del peso forma è essenziale e spesso sufficiente da solo a risolvere il problema.
      3. Sono due approcci diversi, si valuta caso per caso; indispensabile attenzione alimentare da questo punto di vista (pochissimi dolci, pane/pasta integrale, …).
      4. Normale, in genere si prova a tenere duro perchè sono effetti collaterali destinati a sfumare con l’utilizzo.

  13. Anonimo

    Buongiorno Dottore,
    mi scusi se la disturbo, il mio endocrinologo-ginecologo mi ha diagnosticato la sindrome dell’ovaio policistico, il mio unico fastidio che mi crea è l’amenorrea.
    Mi ha dato da prendere come terapia inositolo . Prendo pertanto Inofolic da piu’ di un anno senza avere risultati. Le chiedo ce un integratore di inositolo in commercio piu’ “forte” di Inofolic per vedere se riesce a regolarizzrmi il ciclo.
    Grazie per la Sua risposta.

    1. Anonimo

      Buongiorno Dottore,
      peso 72 Kg
      Altezza 1.60
      Sono insulino resistente
      1 Bustina al giorno
      Grazie

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono già 2 g al giorno, solo raramente ho visto dosaggi superiori e sempre da valutare con il ginecologo; ciò che farebbe invece la differenza sarebbe perdere il peso in eccesso, spesso è sufficiente a risolvere il problema alla radice.

    3. Anonimo

      Mi scusi secondo il Suo parere quanti Kg dovrei perdere ?
      La ringrazio per la Sua gentile risposta.
      Cordiali saluti

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Avevo approfondito l’argomento dal punto di vista della fertilità e la risposta, da quest’ottica, sarebbe la necessità di perdere circa 15-18 kg; è però molto importante notare che spesso anche perdite inferiori iniziano a mostrare miglioramenti tangibili, anche dal punto di vista dell’insulino resistenza e della prevenzione del diabete.

  14. Anonimo

    Buon pomeriggio,prendo mercilon come contaccettivo orale da circa 12 anni dopo che mi e’ stata asportata l’ovaia destra per ovaio policistico.posso sospenderla e quali rischi corro visto che ho solo l’ovaio sinistro? ho 39 anni,non ho figli

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È una valutazione che spetta al ginecologo, ma l’unico rischio che vedo è che il ciclo non si presenti a causa dell’ovaio policistico.

      Ovviamente andrà individuato un nuovo metodo anticoncezionale (preservativo?).

  15. Anonimo

    Buongiorno dottore. Ho 18 anni sono alta 1.63 e peso 84 kg sono già a dieta e ho perso circa 10 kg da quando ho scoperto di soffrire di ovaio policistico a marzo.. La mia ginecologa dopo avermi fatto la prima ecografia e avermi detto di avere questo problema mi ha mandata dal dietologo per iniziare la dieta in modo tale da perdere peso per prendere la pillola ma aveva sostenuto che il ciclo si sarebbe fermato.. Invece ho perdite molto abbondanti di sangue che mi durano anche 1 mese e mezzo e mi sento molto debole. Cosa dovrei fare? La prossima visita dalla ginecologa la dovrò fare tra circa 2 mesi. Dovrei provare ad andare al pronto soccorso? Grazie e buona giorrnata

  16. Anonimo

    soffro di ovaio policistico da circa 4 anni provo ad avere figli,ma niente ho fatto tre cicli di fecondazione assistita ma nulla… ho la tuba sinistra ostruita,quindi funzionante la destra,il mio compagno è perfetto dopo avere fatto gli esami in merito…sono da anni sotto cura della metformina e del clomid.. sono convinta che nn rimarro mai in gravidanza..che devo faree

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Peso e altezza?
      Che tipo di fecondazione assistita?
      ICSI?

  17. Anonimo

    La ringrazio veramente tanto dottore, il fatto é che gli anni passano e ai ritmi in cui oggi siamo abituati il tempo passa senza nemmeno accorgersene!!Se magari avessimo iniziato la ricerca prima invece di pinificare casa, lavoro, stabilitá economica…. Vabé grazie di nuovo e scusi lo sfogo!

  18. Anonimo

    Il medico poi non mi ha fatto dosare il prog.ovviamente come capirà bene non era nell’intento della visita di ieri stabilire se avevo ovulato o meno.quello che mi chiedevo se nel caso ci riuscissimo naturalmente (cosa che uno spera sempre) un endometrio di 6mm a pochi gg dall’ovulazione fosse sufficiente o meno per l’attecchimento? Per rispondere alla sua domanda i tentativi sono stati 7\8 mesi, consideri che dopo la pillola mi ci sono voluti alcuni mesi per avere un ciclo regolare..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, potrebbe in teoria essere sufficiente, anche considerando che l’ovulo fecondato può impiegare fino a 10 giorni per arrivare in utero.
      2. Data la sua età mi permetto di consigliarle di non avere fretta di ricorrere alla PMA, date le liste di attesa comprendo l’esigenza di muoversi per tempo, ma in linea di massima c’è margine nel suo caso.

    2. Anonimo

      Buon pomeriggio dott cimurro sono la ragazza qui sopra ho ritirato gli esami richiesti dal centro ci terrei ad un suo parere:
      Lh: 8,6 fase follicolare 1,1\18
      Fsh: 8,3 mui\ml fase foll.1,3\18
      Prolattina: 20,60 (rif.2/25)
      Estradiolo: 42pg\ml (fase foll.20\140)
      Amh : 5,7 ng/ml (rif. Etá pre pubere minore 20
      Fino a 13,0
      Post menopausa minore 0,08.)
      Come sono?

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve. I risultati delle analisi sono tutte nella norma per cui non sembrano esserci problemi da questo punto di vista. saluti

    4. Anonimo

      Ringrazio il dott.cracchiolo.se non dó disturbo ci terrei veramente molto ad un parere del dott.cimurro riguardo il mio ovaio/policistico/multifollicolare rispetto alla situazione sopra elencata. Ho letto il libro scintille di vita circa un anno fa’in un periodo di oligomenorrea dopo la sospensione della pillola.grazie a questa lettura ed ai consigli del dott.cimurro ho imparato ad individuare l’ovulazione e a stare attenta allo stile di vita, dieta ecc cose che i ginecologi sorvolano un pó..gli devo molto…

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, intanto posso confermare quanto detto dal Collega, le sue analisi sono tutte nella norma, per cui possiamo ben sperare; in bocca al lupo!

    6. Anonimo

      Grazie infinite, da questi esami confermano la diagnosi di ovaio multifollicolare? Ho letto che l’ormone amh puó essere influenzato da questa condizione, é il mio caso? Posso considerarlo un buon valore? Il mio ciclo é da diversi mesi regolare.

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Da questi esami non emerge con certezza un legame con l’ovaio multifollicolare, anche se effettivamente l’AMH un po’ elevato potrebbe essere spiegato da quello.

    8. Anonimo

      Grazie dell’attenzione , comunque posso stare tranquilla riguardo a questi risultati? Ho la visita nel centro alla fine di ottobre dove decideranno la tecnica ( mi hanno parlato di iui oppure fivet secondo il risultato del test di capacitazione)..sono un pó agitata, mi scusi per il disturbo.

  19. Anonimo

    Buon giorno avrei bisogno di un consulto in merito ad alcuni dubbi che mi sono venuti in seguito ad una visita ginecologica di ieri. Anni 32, normopeso, no acne,istruismo,glucosio, insulina colesterolo ecc nella norma. Ovaie di aspetto pco. Cicli al momento regolari e ovulatori. Terapie in atto : Eutirox per tsh leggermente alto, inositolo, di base x carenza di vit.d. Alimentazione piú che regolare (no farine bianche,pochi zuccheri, no cibi spazzatura.sport.). Il mio quadro al momento é ottimale ma alla luce di problemi andrologici ieri abbiamo avuto un colloquio in un centro pma. Hanno prescritto vari esami a me ( nuovi dosaggi e un test di capacitazione a lui per individuare la tecnica piú adatta) mi lascia perplessa l’eco tv che risulta tutto nella norma secondo il medico ma non riesco a capire perché circa al 5 po mi ha detto che non si vedeva se avevo ovulato o meno e che x saperlo bisognava dosare il progesterone.nello specifico leggo ” endometrio regolare di 6mm”. Io sono sicura di aver ovulato ( muco,stik, dolori,tb).dunque mi chiedo é possibile non aver ancora visto corpo luteo o un endometrio secretivo al 5 po? Il mio timore é di non riuscire nell’attecchimento. Ah passati dosaggi progesterone ok e fase luteale di 14gg.. Se ha bisogno le scrivo anche i dati della tb…grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Confermo che il progesterone è l’unico modo certo per verificare l’ovulazione, anche se la temperatura permette la quasi sicurezza; è comunque corretto in questi casi non lasciare nulla al caso.

      Per curiosità, se posso permettermi, c’è stato un certo numero di mesi di ricerca senza successo?

  20. Anonimo

    Scusi dottore le pongo un ultima domanda (scusi ma sono ansiosa), quindi è anche probabile che sento molto più il dolore dall’ovulazione in poi ad un solo seno?perche entrambi sono gonfi, ma quello di destra nel quadrante alto è sempre più dolorante poi mettiamoci che rimugino tutto il giorno su questo… Diventa un bel mix

  21. Anonimo

    Salve dottore, dal 2008 mi è stato diagnosticato ovaio policistico, ora ho 27anni, il ciclo è sempre stato regolare ma abbondante… 2 anni fa ho avuto dolore fortissimo a seno destro X un paio di mesi e assenza di ciclo X 1 mese, il ginecologo dopo la visita mi ha trovato una ciste che è poi passata da sola dopo vari cicli, compreso il male al seno (a detta sua proprio a causa della ciste), ora l ultima visita l’ho fatta a marzo ma da aprile ho di nuovo forte dolore al seno e ascella sempre a destra e il ciclo è presente ma emorragico, a maggio mi reco dal curante che mi visita e mi dice che X lui è un fattore ormonale, il seno è fibromatoso e con la ghiandolina un po infiammata, di non preoccuparmi…. Anche con il ciclo nn si sgonfia a finché dopo il ciclo di fine giugno lo sento sgonfiarsi, è durato 10 giorni, ero così contenta… Ora è ritornato… Sono molto giù di morale sento tutto gonfio, dolente, sono già in sindrome premestruale? Devono venirmi il 25, può essere una ciste? L’ovaio policistico con gli sbalzi ormonali lo fa? Scusi ma sono ansiosa grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La sindrome premestruale si verifica indipendentemente dall’età, quindi nel suo caso è sicuramente la spiegazione più probabile come le hanno detto; attenzione perchè ansia e stress possono peggiorare la percezione dei sintomi.

    2. Anonimo

      Grazie dottore, infatti è da gennaio che soffro di attacchi di panico… Spero sia una suggestione dell’ansia….la ringrazio.

La sezione commenti è attualmente chiusa.