Inositolo, gravidanza, ovaio policistico ed ovulazione

Introduzione

Inositolo, una molecola promettente per l’ovaio policistico

PUBBLICITA'

L’è una molecola presente in natura sotto molteplici forme tridimensionali (isomeri), ma la conformazione più comune è quella chiamata mioinositolo; è classificabile come carboidrato (zucchero), anche se in realtà il potere dolcificante è quasi nullo ed il gusto appena percepibile.

In passato è stato chiamato vitamina B7, ad oggi questa definizione è considerata da molti autori impropria perchè, mentre le vitamine per definizione devono essere assunte con la dieta in quanto non sintetizzabili dall’organismo umano (nutrienti essenziali), è stato dimostrato recentemente che l’inositolo sembra che possa essere prodotto autonomamente dal corpo umano a partire dal glucosio (zucchero).

L’inositolo si trova anche in molti alimenti, come ad esempio:

Le funzioni svolte da questa sostanza sono numerose:

ma scoperte recenti ne hanno decretato l’efficacia come supplemento sopratutto in altri ambiti, primo fra tutti la terapia dell’ovaio policistico.

Antidepressivo

Alcuni piuttosto rigorosi hanno dimostrato l’efficacia dell’inositolo ad altissime dosi anche nella cura del disturbo ossessivo compulsivo, una patologia che si manifesta sotto forma di comparsa di pensieri continui (ossessioni) che inducono il paziente colpito a combattere l’ansia che ne deriva attraverso specifici rituali (compulsioni). Nella maggior parte dei casi i rituali finiscono col prendere il controllo delle loro vite.

Il principale studio condotto in questo senso, scientificamente abbastanza rigoroso ma purtroppo svolto solamente su 13 pazienti, sembra dimostrare l’efficacia di questa sostanza nel trattamenti dei disturbi depressivi in genere, quantomeno quelli caratterizzati da un punto di vista biochimico da alterazioni delle trasmissioni nervose fondate sulla serotonina.

Sulla base di questi risultati ipotizzo che l’inositolo possa avere, ma è solo una mia opinione, un utile effetto collaterale nelle donne affette da ovaio policistico che cercano una gravidanza, ossia un sensibile per quanto blando effetto antidepressivo in grado di diminuire le ansie legate alla ricerca ed aumentare così la probabilità di successo.

Ovaio Policistico

La (PCOS oppure sindrome dell’ovaio micropolicistico) è la causa più comune di infertilità femminile legata all’assenza di ovulazione.

Molte donne non sanno di soffrire di ovaio policistico finché non si scontrano con ripetuti insuccessi durante la ricerca di gravidanza; rivolgendosi al ginecologo la diagnosi viene spesso ipotizzata sulla base di fattori di rischio (come il sovrappeso) e sintomi caratteristici come:

La diagnosi vera e propria può invece essere posta in base a diversi criteri clinici, tra i più usati quelli che prevedono la presenza di almeno 2 tra i seguenti sintomi/segni:

Fino a pochi anni fa il trattamento classico prevedeva la somministrazione della pillola anticoncezionale (ed eventualmente della metformina in caso di squilibri insulinici, legati cioè all’utilizzo degli zuccheri) per qualche mese per ristabilire una situazione ottimale a livello delle ovaie, dopodichè si tentavano rapporti mirati eventualmente coadiuvati da farmaci, come Clomid.

Più recentemente è diventato al contrario molto più comune il consiglio, da parte del ginecologo, dell’uso regolare di integratori a base di inositolo, scelta che garantisce una buona efficacia e sopratutto la totale di assenza di effetti collaterali.

Rimane invece imprescindibile il recupero del proprio peso forma, fattore spesso determinante nel permettere una completa regressione della sindrome.

Inositolo e ricerca di gravidanza

Diversi studi hanno ormai dimostrato l’efficacia dell’inositolo nel trattamento della sindrome dell’ovaio policistico (tra cui anche firmati da ricercatori ) ed in particolare di molti disturbi ad esso associati.

La molecola sembra infatti in grado di:

Osservandone gli effetti ed i benefici da un punto di vista più ampio emerge chiaramente che l’effetto dell’inositolo è diretto ad ottenere una regolarizzazione ed ottimizzazione di diversi sistemi metabolici ed ormonali, tant’è che se ne è dimostrata l’efficacia anche per il trattamento della sindrome metabolica (condizione in cui il paziente manifesta la contemporanea presenza di diverse patologie fra cui pressione alta, diabete, colesterolo alto, trigliceridi alti, obesità).

Gli effetti collaterali, ad oggi, sembrano essere del tutto trascurabili ().

Integratori in commercio

In Italia sono ormai disponibili in farmacia diversi integratori utili alle donne che soffrono di ovaio policistico e desiderano una gravidanza; premesso che il parere del ginecologo rimane a mio avviso fondamentale per la scelta della referenza e delle dosi, citiamo i più noti (prezzi consigliati rilevati il 12 luglio 2017, dove non diversamente indicato si intende con inositolo il mio-inositolo):

Nome Contenuto principale
Prezzo
Inofolic 20 buste 2 g inositolo, 400mcg ac. folico € 19.90
Inofolic Plus 20 buste 2 g inositolo, 400mcg ac. folico, 1.5 mg melatonina € 28.90
Inofert 20 buste 2 g inositolo, 400mcg ac. folico € 19.90
Chirofol, 20 capsule 250 mg D-Chiro-Inositolo, 200 mcg acido folico € 18.00

Sottolineiamo che, dove presente, l’acido folico in genere può sostituire quello in uso se e solo se si raggiunge una dose giornaliera pari ad almeno 400 mcg, che ricordiamo è indispensabile assumere fin dall’inizio della ricerca di gravidanza per ridurre il rischio di malattie del sistema nervoso del feto (ma si raccomanda anche in questo caso il parere preventivo del medico, alcune donne necessitano di una dose superiore).

Per approfondire:

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, . Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
www.cialis-viagra.com.ua

steroid-pharm.com

steroid-pharm.com