Tutte le domande e le risposte per Cisti ovariche: sintomi, cause, pericoli, cura
  1. Anonimo

    Salve dottore,
    ho sempre sofferto di cisti ovariche nonostante l’uso del contraccettivo orale. Attualmente assumo Belara da circa 3 anni e mezzo e tutte le volte che si formano le cisti interrompo belara per assumere Ginoden e aspettare che le cisti si riassorbino. L’ ultima volta che ciò è successo, il mio Ginecologo mi ha consigliato di continuare il trattamento con Ginoden al posto del Belara ma quest’uso prolungato mi ha provocato gonfiore alle gambe e soprattutto alle caviglie. A questo punto di testa mia ho deciso di riprendere il Belara. Sono passati 3 cicli e adesso sono nuovamente punto e a capo; sono ricominciate le perdite ematiche, i dolori addominali, ovvero ritengo sia nuovamente tornata la ciste. E’ possibile che sia un cerchio chiuso e non ci sia alternativa di cura senza necessariamente assumere altro anticoncezionale a forte dosaggio?
    Grazie anticipatamente per l’attenzione.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo temo di sì.

  2. Anonimo

    anche io ho una ciste vomito mi fa male e nessuno mi vuole perare quanto devo soportare

  3. Anonimo

    Buongiorno dottore, ho 15 anni. Tre mesi fa mi è stata diagnosticata l’appendicite cronica e l’intervento era stato fissato per il 25 giugno. Mentre mi facevano l’ecografia all’addome hanno scoperto che ho una cisti ovarica sulla parte sinistra con un diamentro di 4 cm. Mi hanno consigliato di fare una visita ginecologica, la ginecologa ha confermato la presenza della cisti e ha consigliato di ricontrollarla dopo 3 mesi. Durante l’intervento per l’appendicite il chirurgo ha visto un’altra cisti sull’ovaio destro, ma ha detto che era una cisti funzionale. Quindi non era da esser rimossa. La cisti della parte destra non mi ha mai dato problemi fino a dopo l’intervento. Sono passati due mesi dall’operazione ed il dolore si è fatto sentire sempre di più. Non è un dolore continuo ma delle fitte MOLTO dolorose che durano un paio di secondi. Visto che ho 15 anni, non vorrei prendere nessuna pillola, e vorrei sentire la sua opinione. Cosa dovrei fare? Grazie in anticipo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La pillola anticoncezionale le è stata consigliata dal ginecologo?
      Perchè la spaventa?

    2. Anonimo

      Non mi è stata ancora consigliata ma anche se me la consigliassero non vorrei prenderla. Soffro di emicranea e mi è stato detto che aumenta il mal di testa. Da quello che ho letto la cisti può aumentare di dimensioni. Mi fa paura che faccia ancora più male di quanto lo faccia già.

  4. Anonimo

    Buonasera dottore, le spiego la mia situazione. Il 5 agosto facendo una normale eco di controllo la gine ha scoperto una cisti di 5 cm e mi ha dato come cura il DUFASTON da prendere da 14esimo al 24esimo giorno del ciclo x 3 mesi. Il 12 agosto ho avuto dolori fortissimi alle ovaie con nausea, sudore freddo, capogiri e difficoltà a camminare. Sono andata al PS ,mi hanno fatto una flebo e poi eco dal ginecologo. Con l’eco è risultata una cisti di 7 cm. Come cura invece del DUFASTON mi hanno dato GINODEN da prendere x 3 mesi e se non dovesse riassorbersi da sola sicuramente mi opereranno. La mia domanda è, visto che con il mio compagno sono 6 mesi che cerchiamo una gravidanza, con questa ultima cura che mi hanno dato dovremmo fermarci nella ricerca, non ci sarebbe una cura alternativa dove sì cura la cisti ma non mi blocca la ricerca? Con cisti così grandi ci sarebbero problemi x un eventuale gravidanza? Scusi se chiedo a lei ma la mia ginecologa è in ferie e non riesco a rintracciarla.. grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In questo momento temo che la ricerca vada temporaneamente fermata, è importante risolvere prima il problema cisti perchè prima dobbiamo pensare a salvaguardare la sua salute.

  5. Anonimo

    Buona sera Dottor Cimurro,
    E’ tutto il giorno che ho delle fitte nella zona inferiore dell’addome ad alternanza forti e deboli. Hanno cominciato oggi indicativamente verso le 14 e non si sono tuttora attenuate (h.20.45). Il problema è che si fanno improvvisamente talmente forti da non permettermi più di muovermi, ne tanto meno di camminare. (Ho 21 anni)Tra una settimana dovrei avere le mestruazioni ma non penso siano dolori premestruali.
    E’ la prima volta che mi succede una cosa simile, devo preoccuparmi?
    Grazie in anticipo della disponibilità

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se i dolori sono così forti da interferire con le normali attività quotidiane le raccomando di farsi visitare domani dal medico; potrebbe essere un motivo banale (virus, aria nell’intestino, coliche, …) ma va verificato.

  6. Anonimo

    buongiorno dottore sono incinta di 6 settimane +1 e quando ho rapporti con il mio ragazzo avverto un dolore leggero all’ovaio destro. cosa puo’ essere? sono molto preoccupata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente nulla di cui preoccuparsi, ma per ora sospenda i rapporti; quando ha la prima visita?

  7. Anonimo

    Buonasera dottore,
    Ho 22 anni ho assunto la pillola per due anni causa cisti ovariche e al momento di smetterla sono iniziate le irregolarita mestruali e dolore prlvico soprattutto in basso a destra, alla fine dopo un civlo di circa 50 giorni ho avuto le mestruaIoni ho fatto l ecografia e mi hanno trovato una cisti nell ovaio destro di 4 cm. L ecografo dice che non devo operarmi e che la mggior parte delle volte si assorbono ma io ho paura che si rompa come è gia successo.. Ed è molto doloroso. Domanda: se inizio ad assumere la pillola questa ciste scompare?? Sa dirmi diche tipo è?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso purtroppo sapere di che tipo sia (l’ecografo potrebbe averlo scritto sul referto), ma prima di iniziare con la pillola senta il ginecologo.

  8. Anonimo

    La ringrazio dottore.

  9. Anonimo

    In caso di ciste ovarica é possibile avere rapporti con il proprio partner?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A meno di espliciti divieti da parte del ginecologo (in situazioni che possono mettere a rischio la salute della donna) non ci sono problemi.

  10. Anonimo

    Salve dottore,la settimana scorsa tramite un’ecografia pelvica e transvaginale hanno scoperto che in direzione dell’ovaio destro ho due grandi cisti una di 9 cm e l’altra di 7. Il mio ginecologo sospetta che siano posizionate una a destra e l’altra a sinistra. Ora ho fatto i machers tumorali e dovro’ fare una risonanza con contrasto. Sono molto in ansia perche’ sicuramente dovro’ operarmi. Nell’attesa posso fare sforzi oppure meglio evitare alcuni movimenti? L’emocromo stava bene,da quello era possibile vedere se ci fosse qualcosa di brutto? Inoltre in questi giorni ho avuto perdite di sangue scuro e il mese scorso ciclo un po scarso… secondo lei dovrei preoccuparmi? Grazie. Attendo con ansia una sua risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Eviti gli sforzi più importanti.
      2. L’emocromo purtroppo non può dire molto.
      3. Impossibile fare ipotesi in base a quanto descritto, le perdite non ci danno altre indicazioni.

    2. Anonimo

      dottore volevo dirle che ho avuto gli esiti della risonanza e i marchers, il Ca 19.9 e’ un po’ alto a 71 mentre gli altri nella norma. Dalla risonanza invece risulta questa struttura cistica di origine annesiale con componenti di tipo dermoide grande circa 15×10 cm. Mi hanno consigliato di andare da un ginecologo oncologo il quale mi ha detto che mi operera’ alla fine del mese e visitandomi ha detto che questa massa si trova tra intestino e utero. volevo chiederle c’e’ la possibilita’ che si tratti di un tumore?nell’attesa dell’intervento ci SN rischi? Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non sono in grado di rispondere alla prima domanda.
      Relativamente alla seconda, se ci fossero stati rischi immediati, sarebbe stato fatto presente.

  11. Anonimo

    Salve dottore . A me e stata diagnisticata una cisti all ovaio sx di 43 mm . Il mio ginecologo ha sostituito la mia pillola con una ad alto dosaggio e mi ha prescritto di prenderla per due mesi e quindi per due cicli mestriali consecutivi dicendomi che alla seguente visita alla fine del secondo ciclo non avrebbe piu dovuto vederla . Ma se invece si presenta ancora ? Mi ha anche consigliato di non avere rapporti sessuali solo che dopo due mesi la situazione con il mio compagno diventa sempre piu tesa .. come mi devo comportare ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Si attenga alle indicazioni del medico, mi aspetto che la cisti sarà scomparsa; per quanto riguarda i rapporti è sufficiente evitare penetrazioni e che lei raggiunga l’orgasmo (il medico credo che abbia timore di una rottura della cisti), ma è comunque possibile ritagliarsi dei momenti di intimità con il partner.

    2. Anonimo

      Grazie per la sua risposta. Sapro in settimana gli esiti degli esami. E’ normale che questo mese il ciclo mi ritardi? il mese scorso dopo circa dieci giorni che mi era finito ho avuto perdite scure sara’ dovuto dalle cisti? e poi secondo lei dato che l’altra volta mi hanno ricoverato d’urgenza possono operarmi subito o mi faranno aspettare? perche mi danno parecchio fastidio. Grazie.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Il ritardo può essere una normale conseguenza.
      2. I tempi di attesa saranno proporzionali alla gravità della situazione, se non ci sono rischi imminenti verrà messa in coda, viceversa verrà trovato un posto con relativa urgenza.

  12. Anonimo

    Salve dottore, mi potrebbe spiegare la differenza fra cisti anecogena ed ipoecogena ed in linea di massima quanto possono essere pericolose?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      L’ecogenicità di una neoformazione ovarica non basta a definire i suoi caratteri di benignità o malignità . L’ecogenicità definisce solo le caratteristiche del contenuto: è anecogena una ciste che contiene liquido limpido come le cisti sierose semplici, ipoecogena se il contenuto è leggeremente più denso come la cisti mucinosa, ed è iperecogena quando è solida come la cisti dermoide o il fibrotecoma. Per definire la malignità ci sono molti altri criteri quali le caratteristiche della parete, la presenza di setti, la presenza di vegetazioni e via dicendo. Fonte:

  13. Anonimo

    dottore vorrei chiederle una cosa, sono una ragazza di 22 anni.
    il mio ciclo mestruale è regolarissimo senza pillola, posso escludere di avere delle cisti ovariche?
    grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      No.

    2. Anonimo

      nel senso che potrei avere delle cisti anche se ho il ciclo regolare?
      grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, ma in assenza di sintomi non c’è motivo per pensarlo (anche se non si può escludere).

    4. Anonimo

      si certo, grazie mille

  14. Anonimo

    Buon giorno Dottore,Martedì 18 Giugno,sono stata sottoposta ad un intervento chirurgico di Cistectomia laparoscopica.Lavaggio peritoneale.Adesiolisi
    Sono epilettica da ben diciotto anni,dopo tre mesi dal parto,mi venne la prima crisi,ma vedevo che le crisi erano più frequenti quando avevo il ciclo mestruale e la mia ginecologa mi diede il Prometrium da 100mg bé ora è sorto un dibattito dopo l’intervento,dove ognuno sostiene che il Prometrium,mi abbia fatto venire la ciste che si era ingrossata in pochi anni,di ben 9cm,premetto che il Prometrium lo prendo da dieci anni e c’è chi pensa che è meglio che lo interrompa subito,ma gli altri ginecologi che erano all’intervento no!. Ora cosa faccio? il Prometrium mi ha aiutata a regolare il ciclo e con la cura dell’epilessia io non ho più avuto crisi.Mi può dare un consiglio?.Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma davvero non me la sento di esprimere un giudizio.

  15. Anonimo

    Buonasera dottore, mi è stata diagnosticata a carico della regione annessiale sinistra una formazione bilobata composta da una formazione ipoecogena del diamentro di mm 49 ed un’altra formazione anecogena del diametro di mm 29. Ho fatto anche i marker tumorale con questi risutati
    CEA 1,2 ng/ml (valori medi 0,1 – 5)
    CA 19-9 17,0 U/ml (valori medi 1-35)
    CA 125 37,4 U/ml (valori medi 1-35)

    nel frattempo il ginecologo mi ha prescritto la pillola per vedere se scompaiono, e la prossima visita è prevista fra 3 mesi, io sono molto preoccupata e vorrei un parere su queste tipologie di ciste che mi sono state diagnosticate e sui valori dei marker tumorali riscontrati
    Grazie in anticpo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      I valori dei marker sono buoni, prova ne è il fatto che il ginecologo non ha ritenuto necessario per ora ulteriori indagini, sul resto non mi sento di esprimere giudizi.

    2. Anonimo

      Innanzitutto la ringrazio della sua celere risposta, le volevo chiedere un’altra informazione.
      Ritiene che queste tipologie di cisti si possono trasformare in maligne?
      Che percentuale c’è che con l’uso della pillola si possono riassorbire da sole?
      Sono in ansia in quanto se non si dovessero riassorbire, credo dovrei operarmi e questo mi crea molta preoccupazione.
      Grazie e scusi ancora.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Che io sappia non c’è il rischio di trasformazione.
      2. Sono ottimista sul riassorbimento.

    4. Anonimo

      grazie

  16. Anonimo

    Salve Dottore le volevo chiedere se dopo aver subito un intervento di isterectomia totale con conservazione degli annessi fosse ”normale” la formazioni di una cisti acquosa all’ovaio. Vorrei anche sapere cosa fare e come comportarmi.
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è normale, nel senso che non è fisiologico, ma può succedere; per quanto riguarda il trattamento (se verrà ritenuto necessario) lo valuterà il ginecologo.

  17. Anonimo

    salve dottore dopo 9 anni di menopausa ho di nuovo le mestruazioni è normale ho 57anni grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      No, non è normale; contatti appena possibile il ginecologo.

  18. Anonimo

    Carissimo dottore ho un utero anteverso con ecostruttura disomogenea del diametro di long 107,2mm A-P 55,4 trasv 89,9, ho miomi parete posteriore di 51,2xmm45,4 e parete anteriore di 22,6mmx15,9.Ovaio destro con formazione cistica di di 4,7 mm e ovaio sinistro con una cisti di 23 mm.
    CA 125 =7,74 basso. Cosa devo fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma è una situazione che deve essere gestita dal ginecologo; non mi sento di esprimere giudizi.

  19. Anonimo

    carissimo dottore, volevo esporle un mio problema.
    ho 22 anni, purtroppo per problemi familiari non ho fatto le cure necessarie prima..ma ora si… ho 22 anni e non ho ancora avuto il menarca, sono sovrappeso e dalle analisi del sangue risultano alti i seguenti valori:acido urico, leucociti e albumina. di che cosa si può trattare? ho la visita ginecologica tra un mese..e vorrei avere qualche idea nel frattempo 🙁

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il sovrappeso ha sicuramente una certa influenza, ma temo sia impossibile una diagnosi esatta senza visita.

    2. Anonimo

      ok..grazie mille 🙁

  20. Anonimo

    grazie dottore…. cmq visto che l’ ovulazione c’ e’ gia’ stata e il nuovo ciclo lo attendo per il 9.06… non credo siano dolori premetruali…. cosa potrebbero essere? Dall’ ultima visita ginecologa fatta il 24.05 la dottoressa non ha riscontrato nulla di strano, oltre il folicolo dalla parte dx che manca la tuba ….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Esclude che possano essere invece dolori intestinali?

  21. Anonimo

    Buon giorno dottore, la ringrazio per la sua cordiale disponibilità sempre gentilissimo a rispondere….
    Avrei un’ altra domanda da porle, sto assumendo integratori alimentari a base di D- CHIRO-INOSITOLO dal 24.05.
    la mia domanda è…. da quando lo assumo ho dolori all’ altezza ovaie da tt è due le parti. E normale ???
    E perchè sta facendo effetto? cmq i dolori sono a pausa non sempre, quello che ho notato e ke mi prendono di piu’ la sera…..La ringrazio per la risposta ….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In linea di massima non credo che sia l’integratore.

  22. Anonimo

    Buongiorno dottore, nell’ ecografia fatta cm le ho già scritto la ginecologa non ha visto altri follicoli a sx, mha solo a dx quello di 1.81 cm prossimo allo scoppio, dopo la visita mi ha prescritto degli integratori alimentari a base di D- CHIRO-INOSITOLO, acido folico,vitaminaB12 e magnese.(1 compressa al giorno )Che servirebbe all’ altro ovaio? ho è solo xche’ c’ e’ l’ acido folico, in caso di gravidanza? Il follicolo scoppia quando ha raggiunto i 2 cm giusto? So anche che le ovaie ovulano alterne , e su questo dovrei essere anke fortunate ad ovulare dalla parte giusta. Ho un piccolo dubbio puo’ essere che l’ ovaio sx sia pigro ho che non ovuli cm l’ altro? La ringrazio per la sua gentile risposta e pazienza…. buon giorno dottore..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Oltre ad essere utile l’acido folico, l’inositolo migliora l’ovulazione e serve nel suo caso ad aumentare le probabilità di gravidanza nei casi di ovulazione dalla parte “giusta”.
      Non c’è una regola esatta che regoli l’alternanza tra le due ovaie.

  23. Anonimo

    Buona sera dottore, avrei una domanda da porle…questa mattina sono stata dalla ginecologa, ho fatto una ecografia interna e ha visto un follicolo di cm 1.81 sulla parte dx dell’ ovaio, il punto è ke sulla dx mi manca la tuba xkè mi è stata asportata l’ anno scorso x una cistite di 5 cm…. la mia domanda e curiosità. ovulato dalla parte sbagliata …. quante probabilita’ ho? so anche che molto difficile con una sola tuba rimanere gravide , xò i rapporti mirati ci sono da un bel po’ …. ancora niente… mi incrocio e spero nella buona sorte… aspetto sue notizie …. grazie dottore…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se nell’altra ovaia non c’erano follicoli probabilmente sì, ha ovulato dalla parte “sbagliata”.

  24. Anonimo

    Buonasera dottore,
    Giovedì il ginecologo ha diagnosticato la presenza di ciste ovarica…sarà anche x quello che nn avevo il mestruo da circa tre mesi…
    Nella giornata di domenica, tuttavia è comparso il ciclo, x cui in questa settimana andrò ad un ulteriore visita… Mi chiedevo, perchè sul punto nn ho avuto molti chiarimenti, quali sono le cause di queste cisti ovariche? E, visto che comunque inizierò l’assunzione della pillola…possono sparire una volta x tutte? Grazie mille se mi risponderà!

  25. Anonimo

    buongiorno dottore, volevo approfittare della sua disponibilità per chiederle il significato dei valori del referto medico, ho effettuato il tampone dopo aver rilevato tramite pap test un’ infiammazione, (endocervicite):
    ph 5.0
    Esame microscopico:
    (esame a fresco e sec.Gram) Globuli bianchi +
    Cellule di sfaldamento +++
    Lattobacilli ++
    Ife Assenti

    Ricerca di:
    Trichomonas vaginalis NEGATIVA
    (ricerca Antigene)
    Gardnerella vaginalis NEGATIVA
    (esame microscopico)
    Mobiluncus spp. NEGATIVA
    (esame microscopico)
    Miceti (lieviti) NEGATIVA
    (coltura)

    grazie in anticipo!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La ricerca delle possibili infezione è negativa, ma i globuli bianchi e l’abbondante presenza di cellule di sfaldamento sono conferma di leggera infiammazione.

    2. Anonimo

      grazie per la risposta, ma che cura potrei fare?…

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo deve valutarlo con il medico, non posso prescrivere farmaci.

    4. Anonimo

      ok! grazie della disponibilità!!

  26. Anonimo

    Salve dottore. Nel mese di ottobre dopo una serie di dolori mi sono sottoposta ad una visita ginecologica dove mi è stata trovata una cisti dermoide di 6cm ovaio sx per cui sono in lista x l’intervento. Premettendo che ho 21anni e anche l’ovaio dx policistico (mi hanno detto ke nn è un problema) vorrei sapere se devo evitare di fare particolari sforzi o movimenti (addominali, corse, non prendere cose molto pesanti ecc..). Il mio ginecologo è stato poco chiaro. Mi ha detto ke x gennaio mi sarei operata ma ora siamo a maggio e nn c’è traccia. Questo ritardo potrebbe aggravare il mio problema o rimane inalterato? La ringrazio infinitamente e spero che lei possa togliermi questi piccoli dubbi che nn mi fanno dormire la notte.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Premesso che non sono ginecologo, quindi le consiglio comunque di sentire lo specialista per telefono per conferma:

      1. Eviterei sforzi.
      2. Forse proverei a sentire una seconda struttura per vedere se si riescono ad accorciare i tempi; non è urgente, ma non fosse altro che per sua tranquillità cercherei di anticiparlo.

  27. Anonimo

    Buongiorno dottore,
    Mi è stata diagnosticata una ciste paraovarica e prescritti i seguenti esami ca 125 e cea 19.9 leggendo su Internet mi sono molto ma molto preoccupata sono davvero in ansia

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È solo una precauzione di routine, NON significa che il ginecologo ritenga necessariamente che sia maligna.

    2. Anonimo

      La ringrazio per la risposta,
      è possibile che questa ciste paraovarica mi comporti delle aderenze,mi succede quando sono sdraiata di avvertite una tensione all unguine e un sorta di “pallina”che poi scompare

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non credo, però potrebbe dare dolori.

  28. Anonimo

    Buona sera dottore, volevo chiederle un consiglio, ho l’ovaio poli-cistico, 34 anni, 1,65 per 54 kg, da qualche mese alla ricerca di un figlio, la ginecologa mi ha consigliato un integratore a base di inositolo (sinopol) e l’assunzione di metformina da 500 gr x 3 volte al giorno, per 3 mesi, premetto che non mi aveva richiesto esami di insulinoresistenza e curva glicemica, ma me li sono fatti cmq fatti prescrivere per scrupolo, dopo essermi informata, risultato:
    basale 88mg/dl
    a 120′ 75mg/dl
    me li potrebbe “tradurre” ?,
    inoltre, in caso in cui non fossi insulino resistente, sarebbe cmq utile la cura a base di metformina e inositolo?
    la ringrazio davvero!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La curva è quella da 75 g?
      In ogni caso metformina in diversi studi è stato dimostrata essere molto efficace nel ristabilire la fertilità nei problemi di ovaio policistico, anche in assenza di problemi di glicemia.

    2. Anonimo

      Sul referto ci sono i dati così come glieli ho riportati…
      75 mg……
      In ogni caso dovrei limitare l’assunzione di zuccheri…?
      Giacché ho smesso di fumare, mi risulterebbe davvero difficoltoso privarmi di un altro piacere della vita…
      grazie …

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Tutto dipende dalle quantità, ma le confermo che un eccesso di zuccheri è di ostacolo all’ovulazione; è di pochi giorni fa un lavoro che dimostrerebbe come una dieta a basso contenuto di carboidrati sia in grado di favorire l’ovulazione.

    4. Anonimo

      la ringrazio per i suggerimenti…
      cercherò, ahimè, di limitarne l’assunzione …
      grazie molte, per la disponibilità!!

    5. Anonimo

      buona sera io in questo periodo dovrei avere il ciclo ma senbra che nn arrivi poi avendo un rapporto con mio marito mi accorgo di essere sporca di sangue ma il problema e che questo sangue nn scende ce solo quando mi pulisco dentro sono tre giorni che e cosi come interpretare la cosa

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Impossibile per ora fare ipotesi, se entro 2 settimane non comparisse il flusso faccia un test.

  29. Anonimo

    Salve dottore. Ho 22 anni e ieri mi hanno diagnosticato tramite una ecografia che ho una cisti dermoide (?) di 3 cm.. Dermoide perché se fosse stata un altro tipo di cisti credo che cn l assunzione dell anticoncezionale che prendo da 8 mesi sarebbe insomma regredita o quanto meno Sparita del tutto. Quindi Devo operarmi… Devo fare tutti gli esami necessari prima dell operazione perchè devono accettarsi di cosa esattamente? Perchè ad esempio I markers li Feci qualche mese fa e risultarono negativi..farmi la tac a cosa serve??per capire cosa? Vado in ansia…non ho nessuno dolore x ora x fortuna Mia..e fino ad ora non ho avuto nemmeno problemi cn il ciclo,Sarà perché prendo la pillola? Continuo a prenderla tranquillamente ? Ansia ansia ansia 🙁 tristezza

    1. Anonimo

      Specifico che la cisti c’é lho nell ovaio dx

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le analisi servono a capire e confermare con certezza la natura del problema, in modo da non aver sorprese nel momento dell’intervento; in ogni caso è tutta routine, comprendo la sua ansia, ma in linea di massima non mi aspetto sorprese.

  30. Anonimo

    No ,non so perché ,forse perché vado al privato non mi dice di venire a monitorarmi…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. È possibile lo sviluppo di cisti con Clomid.
      2. Nonostante i valori non proprio positivi, possiamo comunque sperare in una gravidanza.