Tutte le domande e le risposte per Cisti ovariche: sintomi, cause, pericoli, cura
  1. Anonimo

    Salve dottore ho fatto un’ecografia al ventre e la parte bassa dell addome…mi sono state riscontrare 3 microcisti 2 a destra di 8 e 7 mm e una a sinistra di 15mm…il ciclo è sempre puntuale così anche l ovulazione. tra 1 mese mi sposo e non vorrei prendere la pillola xkè cercheremo subito un bambino. secondo lei, avro’ difficoltà nel concepire o le microcisti non incidono a questo punto?
    grazie

  2. Anonimo

    * cisti alle ovaie, tutto il resto nella norma

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lo valuterei con il ginecologo, per capire con maggiore precisione le cause.

  3. Anonimo

    o varie cisti alle ovaia e anche un febbroma di 4 cm mi anno detto che non è niente di grave ma io continuo ad avere dolori addominali e dolori atroci alla schiena assomigliano a dolori di parto è normale questa cosa ti prego tranquilizzami

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, non è normale avere dolori atroci.

  4. Anonimo

    a gennaio ho avuto atroci dolori all’addome sia centrali sia laterali ovaie,per circa 3gg,poi sono passati al lato sx,ho fatto una eco transvaginale con risultato di 1na ciate all’ovaia sx di 43mm.ho fatto 1mese di pillola curativa,a marzo mi salta il ciclo,e verso la meta’di aprile mi ritonano dolori piu’forti con aggiunta di febbre per 4ggfino a 38,5.rifaccio una eco,risulta ancora questa ciste,addirittura ingrandita a 51,5mm.esami ematici-ca125=a 17,5 ed ca19,9=a 11,3.ho anche un prolasso importante dovuto al gran peso del bimbo in gravidanza,era di 4,500kg,parto naturale.sara’ necessario asportare la ciste e sistemare il prolasso!?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non ho le competenze ed una sufficiente conoscenza del suo caso per risponderle.

  5. Anonimo

    La mia bambina 12 anni ha gonfiore e dolori allo stomaco e alla pancia , il medico dice che ha una gastrite quinti stà prendendo la ranitidina ma durante un eco di controllo gli hanno diagnosticato una ciste all ovaio di 3,5 cm Secondo Lei questi dolori e gonfiore sono dovuti alla ciste Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il dolore al limite poteva essere possibile (ma bisogna vedere a che altezza), ma il gonfiore assolutamente no.

  6. Anonimo

    Buongiorno.
    Volevo un informazione.
    Un po’ di mesi fa mi era stata trovata una piccola ciste e mi hanno prescritto la pillola. Solo che negli ultimi 2 mesi ho dovuto sospenderla perche assumevo anche antibiotico e stavo male con questa associazione. Da li ho avuto dolori durante i rapporti, vicino all ovulazione forti dolori nel basso ventre e continue perdite prima bianche, poi trasparenti e gelatinose inodore. Potrebbe essere aumentato il volume della ciste?
    Grazie per l’ attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è possibile e va valutato a mio parere con il ginecologo.

  7. Anonimo

    MAMMA della bambina 12 anni ESITO ECOGRAFIA In sede pelvica, verosimilmente a livello dell annesso di destra, si apprezza formazione cistica del diametro di 3,5 cm. Il parenchima ovarico risulta essere compresso , visualizzabili alcuni follicoli all interno . IO sono molto preuccupata lei cosa pensa che sia ?GRAZIE

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non essendo ginecologo sono un po’ in difficoltà nel valutare, perchè non conosco nel dettaglio il peso che potrebbe avere in quest’età lo sviluppo ormonale; il parere di un ginecologo è a mio avviso indispensabile per avere risposte certe.

  8. Anonimo

    salve la mia ragazza ha delle cisti all’ovaio il medico consiglia l’operazione pero d’ofremmo andare da uno specialista ginecologo per altre consultazioni….la mia domanda e siccoma la mia ragazza ha avuto diversi problemi gravi per un anno e rimasta in rianimazione quasi morta con l’ipertermia maligna ora ha tanti problemi all’anca hai muscoli non parla bene e prende tante medicine ecc….e ultimamente hanno trovato queste cisti….pero visto tutto quello che ha avuto e ha non puo e non potra subire operazioni di nessun genere si figuri che non puo piu prendere neanche un aspirina con rischio di ipertermia….la mia domanda e se per le cisti che sono grosse ci vuole l’operazione con che altro modo si possono curare visto che non puo subire un operazione?sia per l’anestesia perche rischio ipertemia maligna sia per tutto quello che comporti un operazione visto che ha valori degli esami sballlati anticorpi bassissimi ecc…e poi non cammina e debole gia di suo non parla in cura con farmaci pcsichiatrici e epilettica….esistono altri modi per curarli queste cisti???vorrei una risposta da lei per capire un po e per farmi un idea….poi vedremo che ci dira il ginecologo….

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non me la sento di prendere posizione in merito, è una situazione al di là delle mie competenze.

  9. Anonimo

    Buongiorno Dottore..
    Una informazione: il gonfiore addominale post rapporto e pancia dolente (assolutamente sopportabile), simile forse piu ai classici fastidi del colon, puo dipendere da qualche problema alle ovaie?. Il mio ciclo è assolutamente regolare (28-30 g) sin dalla mia prima mestruazione (13 anni fa), dura dai 2 ai 3 gg (perdite abbondanti) e non sempre doloroso. O meglio, alcuni mesi si (ma passa con un antinfiammatorio), altri mesi è fortunatamente sopportabile. Insomma si alterna, ma non posso lamentarmi di soffrirne parecchio. L’unica cosa è che prima dell’arrivo dell’ultimo ciclo ho avertito tipo una sensazione di spillo che punge all’ovaio dx, doloretto scomparso poi con l’arrivo del ciclo. I 3/4 gg dell’ovulazione li sento parecchio, a livello proprio di gonfiore e crampi alle ovaie, sia dx e sx. Sono un tantino ansiosa e al momento sono fuori casa. La mia gemella ha avuto problemi di cisti, ed è stata operata ben 2 volte d’urgenza, nonostante il suo ciclo negli anni fosse molto diverso dal mio. Questi doloretti post rapporto, ripeto piu a livello del colon che delle ovaie, sono normali? l ultima visita ginecologica l ho effettuata 2 anni fa al PS, x dei dolori all’addome, niente cisti, solo forte presenza di aria.
    La ringrazio per l’attenzione che mi ha dedicato, e mi scuso nell’essermi dilungata.
    Saluti.

  10. Anonimo

    Dimenticavo: se c’è forse una cosa strana che avverto DA SEMPRE è una tensione continua seppure al seno. Fisicamente sono abbastanza magra, con un seno piccolo. Non so se possa essere collegato.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ difficile fare ipotesi, ma il fastidio dopo un rapporto potrebbe essere collegato ad un’infezione vaginale; consiglierei di rivolgersi al ginecologo per approfondire.

    2. Anonimo

      Infezione vaginale “perenne”? nel senso che ricordo di avere sempre questo fastidio. piu simile ai dolori che si hanno quando il colon è infiammato. Li avverto dopo e non durante.. passa dopo poco anche se rimane una specie di indolenzimento alla pancia, ripeto per nulla fastidioso. Sensazione di gonfiore quasi.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Alcune infezioni, se non curate, cronicizzano; probabilmente non è il suo caso, ma poichè ci sono situazioni che mettono a rischio la fertilità consiglierei di andare a fondo con l’aiuto del suo ginecologo.

    4. Anonimo

      La ringrazio vivamente, seguirò il suo consiglio.
      Arrivederci