Tutte le domande e le risposte per Ciclo mestruale e mestruazioni: ritardo? Gravidanza?
  1. Anonimo

    salve, vorrei un’informazione urgente. prendo la pillola belara da circa 2 anni. doveva venirmi il ciclo sabato 11 settembre e ho 1 giorno di ritardo. Non mi è mai successo da quando prendo la pillola, devo preoccuparmi????

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se l’ha sempre assunta correttamente non deve preoccuparsi.

  2. Anonimo

    Salve, ho un ritardo di 5 giorni e nessun sintomo premestruale. Sono preoccupata in parte perché col mio ragazzo ci è capitato di avere alcuni rapporti a rischio nell’ultimo mese. In parte invece mi chiedo se il ritardo non sia dovuto al fatto che lo scorso maggio io abbia interrotto la pillola e nonostante i primi flussi mestruali siano stati regolari ora il flusso sia stia “riassenstando”…(??? visto che 3 anni fa, prima di iniziare a far uso della pillola anticoncezionale non ero proprio regolarissima 30- 38 gg varaibili) . Concludo dicendo che ieri mattina appena sveglia ho fatto il test di gravidanza risultato negativo. Possibilità di essere in cinta?? Non ho perdite di nessun tipo, ne alcun genere di sintomo, solo agitazione parzialmente diminuita con la negatività del test ma agitazione comunque presente in quanto so che nn sempre il test è attendibile poiche dipende dalla quantità di hcg nel sangue che puo capitare sia troppo bassa per essere rilevata dal test).
    Grazie in anticipo del tempo dedicato!
    A presto!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se sono passati 15-16 giorni dall’ultimo rapporto direi che possiamo stare tranquilli, diversamente potrebbe effettivamente non essere ancora stata rilevata la minima quantità di bhCG necessaria.

  3. Anonimo

    Buonasera!
    Sono Mery ed ho 32 anni, io e mio marito siamo in cerca di una gravidanza da 4 anni, siamo seguiti da un centro per la fertilità e abbiamo rapporti non protetti. Da sempre ho un ciclo regolarissimo, mai avuto ritardi, ogni 26 giorni precisi arrivano. Questo mese di agosto ho avuto un ritardo di 11 giorni, non ho avuto problemi di salute, nè cambiato alimentazione, nè avuto situazioni particolarmente stressanti. Pensavamo ad una gravidanza, ma così non è stato. La cosa strana è che il mio ciclo è sempre molto abbondante e dura almeno 4/5 giorni, invece è durato praticamente un giorno e poi più nulla. Salvo che, dopo 10 giorni circa, mi sono svegliata una mattina con una specie di emorragia, pensavo che fosse ritornato il ciclo, invece è durata neanche un’ora. Trascorsi altri 8 giorni la cosa si è ripetuta e da allora ho i classici sintomi premestruali, con tensione e gonfiore al seno maggiore alla norma, dolori di schiena, etc. e neanche una perdita. Premesso che ho già appuntamento col mio ginecologo per fine mese prossimo, secondo lei c’è qualcosa di cui dovrei preoccuparmi e anticipare la visita? Ringraziandola anticipatamente per la gentile attenzione, cordialmente la saluto.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dai primi giorni di ritardo ad oggi ha mai fatto un test di gravidanza?

    2. Anonimo

      Buongiorno!
      Sì, ho fatto un test di gravidanza ad agosto, dopo 10 giorni di ritardo, ma è risultato negativo. Inoltre anche ieri sera ho avuto una perdita come se fosse arrivato il ciclo, ma stamattina più nulla.
      Ringraziandola ancora per la premurosa attenzione, le auguro una felice giornata!

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Avevo il timore di un aborto spontaneo, ma dato l’esito del test possiamo probabilmente escluderlo; data la situazione un po’ anomala sarebbe probabilmente utile il parere del ginecologo che, magari con l’ecografia, riuscirà a fare ipotesi più concrete.

  4. Anonimo

    Buongiorno,
    ho avuto un rapporto non protetto ad inizio luglio. A fine luglio ho avuto il ciclo regolarmente (anche se è durato solo 3 -4 giorni; da 6 mesi a questa parte dura di meno). Ora ho un ritardo di 13 giorni. Ho fatto tre test di gravidanza: il 7 settembre, il 11 e il 13 mattina. tutti negativi. Premesso che è ho prenotato una viista dal ginecologo, mi devo preoccupare per una possibile gravidanza? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso no, 3 test a distanza di più di 1 mese non possono sbagliare.

  5. Anonimo

    buonasera, vorrei cortesemente una semplice informazione: dopo quanto tempo, lo sperma contenuto in un preservativo, tende ad asciugare? e quindi non essere più visibile?come se il preservativo fosse quasi vuoto, ma presente con qualche traccia,di sperma ai lati del preservativo. grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non so francamente dare una risposta alla sua domanda; da un punto di vista fisico dipende dalla quantità di sperma, dalla temperatura dell’ambiente, da come il preservativo è conservato (!?).

  6. Anonimo

    Buongiorno;
    ho avuto l’ultimo ciclo, dopo di averlo saltato per un mese quindi irregolare il 18 luglio.
    Ho fatto le beta il 01/09/2010 ed è risultato negativo. Non so dirvi il valore perche non era scritto.
    Oggi ancora aspetto il ciclo. Cosa dovrei fare?Può essere che essendoci il ciclo irregolare era troppo presto per fare le beta?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’esame relativo alle bhCG diventa affidabile passati 14-15 giorni dall’ovulazione, ma nel suo caso non ho ovviamente modo di sapere se sia solo un ritardo od una gravidanza molto recente.

    2. Anonimo

      mi scusi..l’esame diventa affidabile 14 o 15 giorni dopo l’ovulazione o dopo il concepimento?..

  7. Anonimo

    nel mese di luglio o cominciato a prendere le pillole e nel mese di agosto(giorno 9)o avuto le mie regolari mestuazioni nel giorno 11 sempre di agosto o smesso di prenderle ed a cominciato ad avere ancora le mie mestruazioni…adesso nel mese di settembre sto aspettando che arrivino…ma non o avuto nessun rappoprto sessuale…cosa protra essere?…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In parole molto semplici il suo organismo “non ha più capito nulla”; ha iniziato la pillola ed avrebbe avuto bisogno di adattarsi, prima che potesse farlo l’anticoncezionale è stato interrotto ed ora servirà qualche ciclo perchè si riassesti nuovamente.
      Le ricordo tuttavia che la protezione anticoncezionale non è ovviamente più attiva.

  8. Anonimo

    Salve, ho avuto rapporti protetti con il mio ragazzo pochi giorni prima rispetto al giorno in cui sarebbero dovute tornarmi le mestruazioni, queste però non si sono presentate ed ora ho un ritardo di cinque giorni. Sono sempre stata molto regolare.
    A cosa può essere dovuto il ritardo? L’idea di una gravidanza mi sembra quasi improbabile, il preservativo non si è rotto e inoltre il mio ragazzo viene anche fuori nonostante usiamo il preservativo.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Stress, ansia, inizio della scuola (ma non so se è il suo caso), cambio di stagione, … Per come avvengono i rapporti non c’è rischio.

  9. Anonimo

    Salve! Ho letto parecchi commenti scritti da altri utenti e la Dott.ssa non ha mai mancato nel rispondere.Stupita di questo, le racconto un pò che mi sta succedendo a me….
    Circa un mese fa ho interotto di prendere la Yasmin che ho assunto per 6 anni initerrottamente.
    Non vedovo l’ora di non prenderla più, perchè mi sentivo stana (gambe gonfie, giramenti di testa, nervosismo). Così appena il mio Lui ha letto un articolo che non parlava benissimo della pillola mi ha dato il via libera.
    Quindi il lunedi ho interrotto il tutto, quando mi mancavano ancora 5 pillole per finire il blister. Loro si sono presentate il martedì come sempre e poi nulla più. Avevo calcolato che mi sarebbero arrivate all’incirca il 10 settembre ma niente da fare.

  10. Anonimo

    Mi devo preoccupare?
    Quali comportamenti devo adottare?
    Le ricordo che durante il mese abbiamo avuto rapporti sessuali sicuri, quindi il rischio di una gravidanza non lo considero proprio.
    GRAZIE

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sarebbe stato preferibile arrivare al termine del blister; è assolutamente normale che a seguito di sospensione della pillola si verifichino ritardi ed assestamenti per qualche mese, avendola interrotta a metà il fenomeno potrebbe acuirsi.
      Se il flusso non comparisse nel giro di qualche settimana consiglierei infine di parlarne con il ginecologo, perchè 6 anni senza interruzioni sono davvero tanti e potrebbe servire un aiuto esterno per riprendere il normale ciclo.