Tutte le domande e le risposte per Gastroscopia: preparazione, sedazione, trans-nasale
  1. Anonimo

    Buongiorno,
    la prossima settimana dovrò eseguire una gastroscopia per problemi di nausea e digestione difficile e per chiarire definitivamente (anche se ho già fatto gli esami del sangue risultati negativi) il dubbio sulla celiachia effettuando una biopsia duodenale.
    Essendo in cura con Eutirox 100 da qualche anno per una tiroidite autoimmune, vorrei sapere se la mattina posso assumere la pastiglia di Eutirox o sarebbe meglio evitare il giorno della gastroscopia?
    Preciso che l’esame è fissato per le ore 12, quindi la pastiglia la prenderei qualche ora prima…
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Senta anche il medico, ma direi che la compressa va senza dubbio assunta.

  2. Anonimo

    buongornio,
    devo fare una gastroscopia ma ho molto paura soffro tanto di mal di stomaco da piccolina che devo fare?non c’e altra cosa da fare .grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo sia proprio l’unico modo per capirne la causa.

  3. Anonimo

    giorno 25 ott. o effetuato una gastroscopia all’ospedale di milazzo . da premettere che sono un tipo ansioso , ma il personale e sopratutto il dott. salvatore ocera . con grande professionalita’ annno reso tutto piu’ facile , volglio ringraziarli publicamente . a dimenticavo pensavo peggio invece e stata una pessegiata non o sentito assolutamente niente .

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Grazie di cuore per la sua testimonianza.

  4. Anonimo

    salve,la prossima settimana devo fare una gastroscopia perche sono spesso raucae avendo gia fatto la laringoscopia che è negativa,l ottorino pensa che sia dovuto dal reflusso gastroesofageo….qualcuno è stato addormentato per questo esame?ho tanta paura e se non mi addormentano difficile che riescano a farmelo…..

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      So che sembra impossibile da affrontare, ma vedrà che al momento sarà meno terribile di quanto sembri.

  5. Anonimo

    Domani ho la gastroscopia da fare per dolori ricorrenti allo stomaco… e ho mille pauree… chi mi tranquillizza accidenti?!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche se mi rendo conto che faccia un po’ impressione, in realtà la maggior parte delle persone lo affronta senza particolari difficoltà.

  6. Anonimo

    Non vorrei dire imprecisioni, ma la transnasale non dovrebbe permette biopsie, correggetemi se sbaglio!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Credo sia possibile:

      La ringrazio in ogni caso della segnalazione, probabilmente non tutti i centri sono in grado di farlo.

  7. Anonimo

    salve, sono di Latina e tramite CUP regionale la settimana scorsa ho eseguito la gastroscopia a Terracina dal dott. De Spagnolis. Non sono un tipo ansioso ma chiunque avessi incontrato i giorni precedenti, mi ha messo ansia! Ho letto tutti i commenti di questo blog la sera prima e sono partita fiduciosa. Le infermiere e lo stesso dottore sono stati gentili e tranquilli. mi hanno fatto stendere e fatto una piccola sedazione. Mi hanno fatto stendere su un lato, posto in bocca il divaricatore e ho sentito subito dell’aria fresca. L’infermiera mi ha consigliato, per quanto mi fosse stato possibile, di respirare con il naso. Ho chiuso gli occhi, poi non ricordo più nulla di preciso, tranne il fatto che sentivo una mano che mi tratteneva con forza la spalla mentre facevo, suppongo, resistenza. Dopo forse una decina di minuti quella stessa mano che mi tratteneva mi ha riposto in posizione supina e ho aperto gli occhi: non avevo più nè il tubo nè il divaricatore! mi hanno aiutato ad alzarmi e poi scendere dal lettino. Mi sono sentita un po’ intontita per un paio d’ore ma contenta di non aver sentito nulla e che fosse durato così poco! Ho solo sentito un po’ la gola infiammata, come quando si prende freddo. Nient’altro 🙂 Ringrazio il dott. De spagnolis e le sue collaboratrici. Gabriella

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ed io ringrazio lei per la sua esperienza.

  8. Anonimo

    Io devo fare la gastroscopia la prossima settimana, ma penso che l’annullerò è un esame ancora troppo immaturo nella tecnologia usata indipendentemente dalla professionalità ed esperienza dei medici stessi.
    Domani o al limite dopodomani prenderò la decisione finale.
    Ringrazio questo forum per le esperienze che mette a disposizione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Una curiosità: cosa intende per immaturo?

    2. Anonimo

      La nasale e la pillola con telecamera mostrano che la tecnologia utilizzata ha ampi margini di perfezionamento, anche se sono solo variazioni sul tema.
      Apparentemente poi non esistono esami completamente sovrapponibili alla gastroscopia, che usano per esempio altri principi diagnostici e siano mininvasivi.
      C’è molta ricerca da fare e le tecniche usate oggi sono solo la punta dell’iceberg delle possibili tecniche utilizzabili.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, grazie mille per il chiarimento.

    4. Anonimo

      Io non la ripeterei mai più … è stata un ‘ esperienza orribile.
      Non mi sono fatta sedare perchè dopo poco sono dovuta andare a lavorare … sembrava non terminasse più. Le infermiere sono riuscite a tenermi a bada coccolandomi, ero dilaniata. Esperienza a se …

  9. Anonimo

    Buonasera a tutti… Essendo molto tesa quando si parla di aghi, volevo chiedere se è possibile che mi venga somministrato un anestetico endovena. Grazie mille a chi risponderà.
    P.S. ho 13 anni…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi inquadri meglio la situazione? Devi fare la gastroscopia?

  10. Anonimo

    Domani anche io ho una gastroscopia per una sospetta celiachia, con biopsia della seconda porzione del duodeno.
    Non so ancora se mi farò sedare (deciderò al momento su consiglio del personale) ma mi chiedo:
    – dopo la sedazione sarò in grado di tornare a casa a piedi accompagnata da un’amica? Non so quanto possa essere forte questa sedazione…
    – Potrò bere e mangiare subito dopo? l?esame è previsto per le 16 e 30 del pomeriggio e chiaramente il digiuno lo dovrò iniziare dal mattino.
    – I risultati della biopsia dopo quanti giorni, indicativamente, potrò averli? E la celiachia viene individuata subito o sono necessari i risultati della biopsia?

    Ringrazio anticipatamente se qualcuno vorrà chiarire i miei dubbi.
    Dopo l’esame riporterò la mia esperienza.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. A piedi ed accompagnato non dovrebbero esserci problemi, ovviamente a seconda della sedazione le suggeriranno di stare più o meno tempo in ospedale.
      2. A meno che non venga proprio addormentato non dovrebbero esserci problemi a mangiare, ma non è detto che ne abbia voglia dopo l’esame.
      3. I giorni dipendono da un laboratorio all’altro, l’esito per la celiachia credo sia legato alla biopsia.