Tutte le domande e le risposte per Colonscopia: preparazione, procedura, dolore, …
  1. Anonimo

    Dovrò fare la colonscopia dopodomani alle ore 8 circa, con quali tempi mi consiglia di effettuare la preparazione con le bustine: dalla mattina o è preferibile nel pomeriggio, e come distribuirla nel tempo? La ringrazio.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Segua scrupolosamente le indicazioni che le ha fornito l’ospedale in base al prodotto prescritto; le indicazioni possono variare leggermente da un caso all’altro.

  2. Anonimo

    Ho superato i 52 anni , vado spesso al bagno anche 3 o 4 volte al giorno che n’è pensa dovrei fare qualche controllo.grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Le feci sono formate o si presenta dissenteria?
      Dolori?
      Sangue?
      Gonfiore?

    2. Anonimo

      grazie per la risposta…..feci nere sparse, e dolori da sforzo al momento dell’atto.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ne parli con il medico, a seconda della situazione potrebbe consigliarle di provare inizialmente solo con fermenti lattici od antibiotici intestinali e, se non passasse, è possibile che le suggerisca approfondimenti.

  3. Anonimo

    La ringrazio per la sua gentilezza. Le faro’ sapere a fine giugno l’esito della colonscopia. Grazie ancora.

  4. Anonimo

    No. Sono cominciati dopo la morte di mia madre a luglio per una broncopolmonite in seguito ad un intervento per l’ asportazione di un cancro al retto. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Alla luce di questa terribile esperienza (e le chiedo scusa se l’ho portata a doverne parlare) l’ipotesi più probabile, ma purtroppo è proprio solo un’idea, è che siano disturbi di origine nervosa (colite).

    2. Anonimo

      Mi sono sottoposta alla colonscopia, che si e’ rivelata meno dolorosa di quello che temevo grazie alla bravura dei medici dell’ ospedale Loreto di Napoli e l’esito e’ stato positivo .Tutto e’ a posto ,il colon e’ roseo senza formazioni sospette, ci sono emorroidi interne di secondo grado ed e’quindi un colon irritabile che continua a darmi problemi ma nulla di grave. i.Il prossimo controllo sara’ fra cinque anni. Quando l’emorroidi sono da eliminare e in che consiste l’intervento? la ringrazio sempre.

  5. Anonimo

    Salve, ho 45 anni e soffro di colon irritabile gia’ da anni, con conseguenti e frequenti dolori al colon soprattutto quando sono affaticata fisicamente o ingerisco cibi non proprio salutari, come tutto cio’ che e’ salato o tutto cio’ che e’ dolce, come ad esempio la cioccolata. Non ho mai avuto sanguinamenti. Mi consiglia di fare una colonscopia?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non necessariamente, a patto che non ci siano in famiglia casi di tumore al colon; lo valuti in ogni caso anche con un gastroenterologo.

    2. Anonimo

      Gentile Dottore , devo eseguire una colonscopia poiche’ e’ un anno che soffro di frequenti diaree. Premetto che ho subito due grandi lutti e c’e’ un caso in famiglia di cancro al retto. Ho sempre sofferto di colon irritabile e 25 e22 anni fa mi sono sottoposta a colonscopie che non hanno riscontrato nulla se non una colite da stress. Sono molto ansiosa e temo di avere anch’io un tumore al colon. UN anno e mezzo fa ho avuto una ragade che fortunatamente ,dopo tanta sofferenza ,si e’ chiusa. E’ possibile che con la nuova colonscopia si riapra? Ho 48 anni . Grazie.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non necessariamente; il suo gastroenterologo cosa ne pensa?

    4. Anonimo

      E’ un’ eventualita’.Non sono celiaca, non ho batteri, non c’e’ sangue occulto. Prendo la metformina da alcuni anni ,ma non penso che sia il motivo per disturbi cosi’ pesanti. Cosa potrei avere? Grazie.

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Potrebbe trattarsi semplicemente di colon irritabile, anche se non escluderei a priori che non sia proprio la metformina; i disturbi sono cominciati al momento di iniziare la terapia?

  6. Anonimo

    salve, devo fare la colonscopia…vorrei saper se posso metter l’assorbente interno visto che purtroppo avrò il ciclo
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      A mio parere sì, ma arrivata in ospedale lo faccia presente al medico.

    2. Anonimo

      grazie dottore

  7. Anonimo

    ho 25 anni e dallo scorso anno ho una piccola pallina(credo sia una emorroide)che esce dopo la defecazione..non sempre,a periodi.. la cosa che mi preoccupa però è che spesso ho sangue rosso vivo durante e dopo la defecazione.. sono un po’ stitica e quindi faccio spesso fatica a defecare,a volte mi sembra addirittura che mi si formino dei taglietti ed infatti ho provato varie pomate che mi hanno fatto star meglio per un periodo per poi ritornare tutto come prima.. cosa mi consiglia di fare? esami delle feci o altro? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      E’ necessaria una visita proctologica per confermare le sue ipotesi di diagnosi, lo specialista le consiglierà farmaci e stile di vita adeguato (è indispensabile riuscire a risolvere il problema stitichezza per sperare di guarire anche da emorroidi e ragadi).

    2. Anonimo

      ma crede possa esserci qualcosa di più serio o semplicemente ragadi ed emorroidi? non ho altri sintomi ed il sangue si vede solo quando fatico a defecare.. come avrà capito sono preoccupata ma allo stesso tempo ho un po’ paura di affrontare visite..

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Con tutta probabilità, dai sintomi descritti, non ci saranno sorprese, ma poichè alcuni problemi gravi potrebbero avere manifestazioni simili è davvero importante verificarlo per tempo.

    4. Anonimo

      ho capito.. la ringrazio tanto per la sua attenzione e per i consigli. buona giornata!

  8. Anonimo

    Ho appena terminato la preparazione alla colonscopia tramite sondino. Il tutto è durato circa quattro ore, a chi non riesce assolutamente a ingerire il preparato come me consiglio questo metodo sopportabilissimo.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Grazie per la testimonianza.

  9. Anonimo

    Ho 38 anni,da circa 4 o 5 giorni vado spesso al bagno,2 volte al giorno e piuttosto liquido,pur mangiando normalmente (premetto ke io di natura non bevo molto),ogni tanto ho qualke fitta addominale,il mio medico oggi mi ha consigliato una colonscopia,mi sembra un pò eccessivo,esiste un’alternativa?in attesa di risposta la ringrazio e la saluto.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Gliel’ha consigliato dopo una visita?
      In famiglia ci sono casi di tumore al colon?
      E’ la prima volta che capita o le succede periodicamente?

    2. Anonimo

      è la prima volta ke mi capita,in famiglia non ci sono precedenti,il medico di famiglia si è limitato a quello ke gli ho detto,(che è quello che ho scritto sopra)non ho fatto nessuna visita ma lui subito voleva farmi la richiesta x questo tipo d’esame,siccome mi sembrava un pò eccessivo gli ho detto ke c’avrei pensato su,poi facendo un giro su internet x avere qualke informazione mi sono imbattuta in questo forum.Cosa mi consigliate?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non ho assolutamente la volontà di contraddire il medico, tanto più che sottolineo di essere farmacista, ma personalmente prima di sottopormi ad una colonscopia con i suoi sintomi e la sua storia clinica sentirei piuttosto un gastroenterologo.

    4. Anonimo

      grazie tante!

  10. Anonimo

    Salve,l’anno scorso sono andato in bagno è ho evacuato sangue,quest’anno invece ho sempre un dolore intorno all’ombellico ,però se poi mangio qualcosina mi calma il dolore a cosa è dovuto questo fatto?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Le ho risposto appena sopra.

  11. Anonimo

    Salve,volevo chiedervi un informazione,mio marito un anno fa andando al bagno ha evacquato sangue rosso ,poi è passato e ora ha sempre mal di pancia attorno all ombellico a cosa è dovuto?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo mi chiede troppo, le cause potrebbero essere le più disparate; consiglio in ogni caso di sentire il medico senza indugiare oltre, molto probabilmente sarà un problema banale e risolvibile, ma è necessario escludere ipotesi più severe.

  12. Anonimo

    io ho dolore adominale e perdita di peso e diarrea ho fatto una colon sopia e mi hanno dettto che il colon e ristretto che cosa e

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Credo si intenda che il calibro dell’intestino, ossia la grandezza del passaggio per il cibo, è inferiore al normale; potrebbe aiutare una dieta molto povera di fibre ed al contrario ricca di acqua.

  13. Anonimo

    il 2 maggio devo fare una colonscopia e non è la prima volta ma sono terrorizzata perchè una volta ho sentito dei dolori tremendi.secondo lei ,posso chiedere al medico di turno se può darmi un po piu di sedativo?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In genere viene somministrato sempre almeno del tranquillante.

  14. Anonimo

    salve ho 23 anni e per un lungo periodo ho notato sangue nelle feci color rosso vivo ogni qualvolta mi asciugassi, quindi nella carta, in più ho notato una piccola emorroide fuoriuscita infiammata vicino l’ano. il medico mi ha consigliato di fare una cura di 10 giorni di sciroppo rebel, e devo dire che sin dal primo giorni dall’assunzione il tutto è passato, adesso ciò che è rimasto è un eccessivo meteorismo ogni qualvolta che ingerisco qualcosa. cosa mi consiglia di fare? c’è bisogno di fare una colonscopia?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se il sangue era rosso vivo forse aspetterei ancora per fare la colonscopia (in più la presenza di emorroidi per certi versi tranquillizza), ma senta anche il parere del suo medico.
      Per il meteorisimo attenzione all’alimentazione, allo stress ed eventualmente usi un po’ di carbone vegetale se il suo medico condivide (non si spaventi per il colore risultante delle feci, che diventerebbero nere).

    2. Anonimo

      sangue rosso vivo che adesso è scomparso da dieci giorni, e il dolore accusato all’altezza dell’ ano che anche lui è passato. il carbone vegetale in che dosi và assunto? quindi per la colonscopia aspetto? non devo preoccuparmi? sono un po spaventato..

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Al suo posto non sarei preoccupato, dato il quadro che mi ha descritto (ed il meteorismo può essere causato anche dalla comprensibile ansia).
      Per la colon la valuti con il suo medico, io in alcuni casi tendo ad essere poco deciso nel consigliarla perchè l’esame è sicuramente un po’ invasivo; quando e se le venisse consigliata, in ogni caso, la faccia per escludere problemi più seri.
      Per il carbone si attenga alle dosi indicate sulla confezione, che possono differire da una marca all’altra.

  15. Anonimo

    Il problema è che nonostante i miei 50 anni il mio stomaco non ha mai trattenuto alcun farmaco sciolto in acqua n’è sciroppi di alcun genere.Ho avuto diversi episodi di sanguinamento(sono escluse emorroidi) ed è indispensabile che mi sottoponga a questo esame, non sò proprio come fare

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Proverei a sentire il parere del medico che effettuerà l’intervento. Mi faccia sapere se le propone soluzioni.

  16. Anonimo

    A giorni dovrò affrontare una colonscopia, il mio problema è che non riesco a fare la preparazione per bocca di alcun tipo, è possibile inserirla tramite sondino? Se si con quale modalità?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Temo di no, mi dispiace; in linea teorica credo che si potrebbe fare, ma sinceramente non credo che troverebbe medici che la aiuterebbero.

    2. Anonimo

      Ho conoscenti infermieri disposti ad aiutarmi

    3. Anonimo

      Eventualmente esiste qualcosa in compresse? La ringrazio per la sua pazienza, ma come avrà capito sono terrorizzata dalla cosa.

    4. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Temo purtroppo che non ci siano alternative in compresse, perchè credo sia richiesta anche l’azione meccanica dell’acqua.
      Sono stati prescritti i classici 4 litri? Il problema è la quantità?

  17. Anonimo

    in questi giorni soffro di meteorismo , sara il brusco calo di temperatura che potrei prendere?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il rimedio più classico è il carbone vegetale.

  18. Anonimo

    il mio medico , mi vuole prescrivere una colonscopia visto che purtroppo 5 anni fa ho perso una sorella a soli 25 anni per cancro al colon , avendone gia fatto una 6 anni fa quando i medici scoprirono il cancro a mia sorella , e non avendo trovato nulla quella volta , è davero necessario farla ogni 5 anni? non si puo fare un semplice esame delle feci?e magari in seguito se ce qualcosa fare una colonscopia?
    la ringrzio per la sua attenzione

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo ci sono teorie diverse in proposito e non me la sento di prendere posizione in proposito; sicuramente la giovane età di sua sorella impone tanta, tanta attenzione.

  19. Anonimo

    Buona sera, ho 35 anni e tra qualche giorno eseguirò la colonscopia a scopo preventivo, avendo osservato una modifica sostanziale delle mie abitudini intestinali (stitichezza improvvisa). E’ vero che in corrispondenza ho iniziato una dieta molto ferrea, però visto l’alto grado di familiarità il mio medico me l’ha prescritta.
    Ho seri dubbi se farmi sedare o meno: razionalmente vorrei assistere perché ho terrore possa esser trovato qualcosa e vorrei saperlo in tempo reale, ma d’altro canto temo che il fastidio ed il dolore possano essere insopportabili.
    Ho una soglia del dolore tutto sommato alta, ma può ben comprendere l’ansia alle stelle, immagino quel giorno e so già che sarò nel panico non tanto per l’esame in sè quanto per l’esito.
    Cosa può consigliarmi? E’ davvero così tremendo?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In realtà di norma chi prova da sveglio parla di più di fastidio che di dolore, quindi se l’idea in sè non la disturba credo che potrebbe affrontarlo tranquillamente.
      Per quanto riguarda l’esito, tuttavia, non mi aspetto alcuna sorpresa, perchè il cambio improvviso di dieta può tranquillamente spiegare il problema.

    2. Anonimo

      La ringrazio molto… giustamente il mio medico sostiene che abbiamo i mezzi diagnostici e vanno anche sfruttati, alla fine la sto solo anticipando di 5 anni. Spero davvero non ci sia nulla. 🙂

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il medico sostiene che vanno sfruttati perchè la colonscopia non deve farla lui… 😉
      Scherzi a parte, se c’è famigliarità fa benissimo a verificare e non lasciare nulla al caso.

  20. Anonimo

    Buonasera:
    Ho appena subito una colonscopia e premetto che non mi hanno trovato niente di rilevante, però dopo alcune ore dall’esame sono andato in bagno e ho notato del sangue nelle feci, mi devo peroccupare o è una cosa normale dopo un’esame del genere

    Grazie della cortese attenzione

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Direi che può essere assolutamente normale, solo nel caso persistesse per più giorni o comparissero sintomi come dolore o forte fastidio lo faccia presente al medico.

    2. Anonimo

      grazie per la cortese risposta…

  21. Anonimo

    okok la ringrazio.

  22. Anonimo

    Buonasera volevo sapere un’informazione martedì dovrò operarmi in laparoscopia con anestesia generale a un’ernia bilaterale più appendicite però sono un pò raffreddata volevo sapere se mi possono operare lo stesso.
    Grazie e scusi il sisturbo.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Probabilmente sì, ma domani lo segnali all’équipe.

  23. Anonimo

    bisogna bre molta acqua prendendo benefibra?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Bisogna bere molto a prescindere da Benefibra. 😉

  24. Anonimo

    da alcuni anni sporadicamente , quando ,mi capita di spingere molto perche la fece è molto solida . mi taglio sull’ano questo mi causa un forte bruciore e sanguinamento , devo lavarmi subito con un detergente saugella consigliatomi in farmacia .
    secondo lei dovrei fare qualche esame specifico?
    Questa cosa , mi viene ogni tanto poi lavandomi e disinfetandomi si cicatrizza.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Direi nessun esame particolare, ma migliorare l’alimentazione per evitare la necessità di sforzarsi.

    2. Anonimo

      soffrendo anche di colite cosa potrei prendere per ammorbidire le feci?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Con la colite non è semplice trovare qualcosa che non dia fastidio, potrebbe provare con fibre liquide come Benefibra.

    4. Anonimo

      ok provero grazie

  25. Anonimo

    Salve,domani dovro’effettuare la colonscopia ed ho deciso di seguire questa preparazione oltre alla dieta di 5 giorni: 2 bustine di PhospoLax in 250 cc d’acqua al mattino precedente piu altre 2 bustine in 250 cc alle ore 15:00.Dulcolax 2 cp alle ore 22:00.Clisteri evacuativi in caso di scarsa risposta.Io ho gia’assunto l’acqua con le bustine ed e’ la 14esima volta che vado in bagno e dovro’ prendere le 2cp di Dulcolax alle 22! !! Dovro’ fare il clistere o no? In base alle info che le ho fornito!Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Prenda le mie parole solo come opinione, perchè a distanza non posso prendermi responsabilità, ma se ha già evacuato 14 volte non dovrebbe essere necessario alcun clistere: immagino che gli ultimi episodi abbiano comportato l’espulsione di liquidi quasi trasparenti, quindi non dovrebbe essere necessario.

  26. Anonimo

    Buonasera, volevo sapere un’informazione, 3 mesi fa ho effettuato una colonscopia e da 10 giorni ho una fistole perianale molto dolorosa che dovrò incidere a detta del chirurgo quando si maturerà. La mia domanda è: può essere possibile che la colonscopia mi abbia infettato la zona internamente ed ora è uscito all’esterno?
    Grazie e scusi per il disturbo.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non lo escludo al 100%, ma francamente 80 giorni di distanza mi sembrano troppi.

  27. Anonimo

    Vorrei farvi una domanda e più precisamente; il g 30/03 devo eseguire una colonscopia causa la presenza di sangue quando vado in bagno; quanto dura l’effetto del sedativo che verrà utilizzato durante l’esame? La colon verrà eseguita il venerdì, posso la domenica partecipare ad una manifestazione agonistica in biciletta?
    Grazie, Dario.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non so dirle la durata del sedativo, perchè non so cosa verrà usato, ma a mio parere da questo punto di vista non ci saranno problemi per domenica; potrebbe invece sentire fastidio sedendosi sul sellino.

  28. Anonimo

    Salve! Da diversi anni noto la presenza di sangue nelle feci, ma non è frequente.
    Premetto che soffro di emorroidi e nel 2006 ho effettuato una colonscopia tradizionale con risultato di asportazione di un piccolo polipo del cieco.
    Ora ho deciso di farne un’altra perchè ho sempre queste perdite di sangue e vorrei togliermi l’emorroidi. Nel mio caso, ogni quanti anni dovrò ripetere la colonscopia?
    Grazie!

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Probabilmente venisse dimostrato che le perdite derivano dalle emorroidi, e questo disturbo venisse curato, non sarebbe necessario ripeterla.

  29. Anonimo

    Salve volevo sapere un parere…dopo mesi di indagini stamattina sono venuta a conoscenza di avere una presenza bilaterale di ernia inguinale con impegno del canale al ponzamento, la maggiore a destra. Mi dovrò operare, la mia domanda è questa: secondo lei mi opereranno in laparoscopia togliendole entrambe o in modo tradizionale togliendo solo quella a destra e in un secondo momento mi dovrò rioperare per quella a sinistra? E poi sarà anestesia locale o totale?. Grazie in anticipo per la risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Posso ipotizzare che l’intervento sarà unico, ma non ho le competenze per provare a rispondere agli altri quesiti.

    2. Anonimo

      okok. Grazie mille.

  30. Anonimo

    Paolo
    Buongiorno ho 44 anni e l’anno scorso per circa 10 giorni ho notato sangue nelle feci di colore rosso vivo ed a volte sotto forma di muco accompagnata in alcuni casi da diarrea (essendo un trasfertista non avevo modo di andare subito dal mio dottore) poi dopo qualche giorno mi è passato e non ho avvisato il mio medico…bhe da alcuni giorni si è manifestata la stessa cosa, mi sono accorto che esce sangue soprattutto quando spingo (sforzo) e mi sembra di sentire come una resistenza quasi alla fine dell’ano, ora sentirò il mio medico e le farò sapere…nell’attesa mi piacerebbe avere una sua riflessione grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La diagnosi più probabile è che si tratti di emorroidi, ma naturalmente è opportuno il parere del medico per esserne certi; nel frattempo consiglio di assumere fibra e bere moltissimo, in modo da ammorbidire le feci e ridurre la necessità di sforzi.