1. Anonimo

    Mi hanno consigliato un antidepressivi per combattere l eiaculazione precoce,cosa ne pensa.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Le confermo che è un approccio molto usato.

  2. Anonimo

    Gentile dottore,
    Volevo sapere di più sul farmaco cipralex. Ne prendo 13 gocce e da circa 2 mesi per dei lievi sintomi fisici di ansia lo psichiatra me lo ha portato a 15. I lievi sintomi sono spariti piano piano in 2 mesi e permane un leggerissimo sintomo e saltuario. Mi sono chiesto visto i miglioramenti posso chiedere al mio psichiatra già da ora se possibile aumentare di solo 1 goccia? Una sola goccia che apporto benefico può portare? Quando si aumenta la terapia tutti i medici dicono, compreso il mio psichiatra di attendere 2 o 3 settimane x i risultati ma noto che a me ci vuole 1 o addirittura 2 mesi, questo comporta che la mia posologia non è abbastanza o è il mio corpo che vuole più tempo per gli effetti del farmaco?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente il suo fisico richiede più tempo.

    2. Anonimo

      io prendo cipralex da anni la settimana non lo preso per aver finito il farmaco , vorrei sapere caro dottore se posso prenderne due compresse da 10 mg io mi sento bene con il cipralex .

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Normalmente ne prende una o due?

  3. Anonimo

    Salve, da diversi mesi soffro di ansia e attacchi di panico , da gennaio sono sotto cura da uno psichiatra che mi ha prescritto la seguente cura,paroxetina 20mg metà al mattino e metà la sera e xanax 0.5rp metà la mattina e una compressa la sera.
    Adesso va molto meglio, ma capitano giorni dove ho una forte sonnolenza e stanchezza soprattutto gambe deboli.secondo lei fa è tutto relativo ai problemi che ho ‘, oppure bisogna aumentare la paroxetina.la ringrazio.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo è il cambio di stagione che peggiora i sintomi della malattia.

  4. Anonimo

    sono in cura da novembre per ansia e depressione causato da forte stress per un fatto moto grave accadutomi più di un anno fa prendo il percitale ora il mio pschiatra visto che sto bene mi sta scalando la dose ma dice che per prevenire future ricadute depressione mi dice che dovrei prendere per almeno 2 o 3 anni il lamictal ho letto però che è per i bipolari non capisco perché mi ha dato questo farmaco ho paura degli effetti collaterali e che mi rimbambiscano

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Le verrà prescritto a dosi tali da non darle problemi.

  5. Anonimo

    Salve Dottore e grazie per quello che ci scrive….volevo la sua opinione su Cipralex gocce. Lo prendo da circa 45 giorni per presunti attacchi di panico nella misura di 10 gocce a sera… sono stato devastato da effetti collaterali ma ora sembra andare meglio….la mia domanda è questa….il Cipralex puó in qualche modo indurre ad avere il DOC? Ho avuto un pensiero(e sembra strano a dirsi ma non un pensiero razionale)brutto verso un familiare e ora questo pensiero mi ossessiona! Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso no, è invece frutto dell’ansia pre-esistente e non deve spaventarla.

  6. Anonimo

    Grazie…..il suo parere mi ha rassicurato….grazie ancora!!! Buona giornata!!!

  7. Anonimo

    G.mo dott. da 20 anni uso lorazepam a dosi sempre crescenti. Oggi sono arrivato a 3.5 mg die per 3 volte al di. Non vorrei aumentare ancora, ma, Le dirò sono tentato a ridurre progressivamente la dose.Sono convinto che un antidepressivo al mattino mi aiterebbe in questo svezzamento, perche sono da decenni ( ho 57 anni) sono affetto da ansia a sfondo depressivo da generazioni. Desidererei un suo autrevole giudizio. Anticipatamente grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Condivido il fatto che non possa continuamente ed ulteriormente aumentare la dose, e condivido il fatto che serva un aiuto per farlo; non posso tuttavia prescrivere farmaci, quindi le raccomando di parlarne con fiducia al medico per impostare una strategia che possa aiutarla a ritrovare un miglior equilibrio.

    2. Anonimo

      La ringrazio per la sua celerità ma il punto era:se lei vedeva gli antidepressivi come l eventuale supporto e sostituzione in un futuro delle benzodiazepine visto che la loro sospensione risulterebbe meno gravosa.grazie e buona dome ica

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dipende, se nel suo caso non ci sono sintomi depressivi potrebbe non essere necessario.

    4. Anonimo

      Grazie,ma la componente depressiva e’ presente. Per tale motivo ipotizzò che con un antidepressivo potrei controllare sia la componente ansiogena che depressiva e quindi scalare definitivamente con il lorazepam. Grazie.

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In questo è possibile che possa essere una strada praticabile.

  8. Anonimo

    Gzazie tra gli antidepressivi più recenti le torna difficile elencare quelli più prescritti o con minori effetti collaterali chiaramente allude o ai principi attivi dalla sua esperienza. Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È una scelta che deve fare il medico.

  9. Anonimo

    Grazie. E chiaro che sara il medico a prescrivere il farmaco, ma dal mio farmacista di fiducia volevo sapere l’antidepressivo oggi più prescritto. Fermo restando che ripeto sara il medico a valutare quello più idoneo al caso. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La ringrazio di cuore per la fiducia, ma il medico valuterà non solo la molecola più adatta, ma anche se questo percorso sia quello ideale per lei.

  10. Anonimo

    Grazie dott. Ma la mia domanda era lecita e pertinente, e non avevo nessuna intenzione di togliere al medico il ruolo che gli compete,ma non credo che un farmacista non possa sapere e dire dall’alto della sua esperienza quali sono gli antidepressivi oggi più venduti. Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non si sceglie mai il farmaco più venduto, ma sempre e solo quello più adatto; se bastasse scegliere il più venduto dimenticando tutte le caratteristiche che differenziano le singole molecole non servirebbero più i medici, la cui bravura sta invece in una diagnosi esatta al paziente e nella successiva scelta della molecola più adatta (per effetti, controindicazioni, interazioni, effetti collaterali, …).

    2. Anonimo

      La mia intenzione non era assolutamente quella della dell’auto prescrizione in base alle sue risposte.ho sottolineato più volte il ruolo insostituibile e autorevole del medico.probabilmente sono stato poco chiaro ma non importa.la ringrazio e la saluto.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ho compreso il suo punto di vista, ma al di là di tutto non posso in ogni caso suggerire farmaci.

    4. Anonimo

      Grazie ma non volevo che mi indicasse dei farmaci ma che da dottore in Farmacia potesse indicarmi e non prescrvermi dei principi attivi che da sue conoscenze scientifiche fossero i più recenti e magari più mirati più selettivi di altri oramai in disuso o quasi.grazie.

    5. Anonimo

      buongiorno dottore, aspettavo con ansia un suo commento. La ringrazio comunque di avermi dedicato del suo tempo e le auguro buona Pasqua.

    6. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma per i motivi spiegati non posso proprio suggerire farmaci.

    7. Anonimo

      sto prendendo cymbalta da 4 anni, non riesco a farne a meno , ormai è una vera dipendenza. il mio medico mi consiglia di andare piano piano un giorno si ed uno no ma il giorno che non lo prendo sto troppo male.come faccio alasciarlo?

    8. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Da 60 mg o da 30 mg?