Tutte le domande e le risposte per Iperico e depressione: effetti e controindicazioni
  1. Anonimo

    Mi sono ammalalata di sclerosi multipla e successivamente di depressione,mi curo con interferone e anti-depressivi(entact 10mg,adepril 25mg,xanas gocce)mi piacerebbe sapere se l’erba di San Giovanni potrebbe essere un alternativa alla medicina che uso quotidianamente inoltre vorrei sapere essendo un erba naturale se potrebbe fare meno danni confrontandolo alle medicine tradizionali.Premettendo che le chiedo queste imformazioni intese come opinioni personali.Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso non sarebbe sufficiente a sostituire gli antidepressivi in uso e sopratutto non può associarlo per l’alto rischio di interazioni con Entact; se volesse rimanere su rimedi naturali potrebbe valutare con il suo medico, sopratutto per escludere possibili interazioni con l’interferone, il triptofano od il magnesio.

  2. Anonimo

    Guarda maria antonietta, fidati: esiste un metodo naturale che puo sostituire contemoraneamente interferone e antidepressivi. Fuma tanta marjuana, evita l’hashis nel 80% dei casi è schifezza, mentre l’erba no al 90% è buona al massimo non è forte ma non contiene nessuna schivezza/sostanza di taglio. Se ti fai dare la così detta “skunk” (che poi non esiste ufficialmente e comprenderebbe tantissibi tipi) è ancora meglio. L’amnesia è il top 😉
    Buona cura con questa risolvi e ti migliora la vita vedrai!!!

    PS: Mi sembra d’obbligo comunque precisare che non sono un dottore

    1. Anonimo

      Maria Antonietta ,sono anni che uso il prozac e sono veramente stanco di questi medicinali, so cos’ è la depressione, tieni duro, non ho mai fumato marjuana e ho sempre detto a mio figlio di non farlo.Ora però ho sentito dire che per certe malattie la Maria fa bene, forse Emanuele ha ragione,prova a chiedere a qualche medico aperto ai nuovi orizzonti.

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Starei ai primi danni…

  3. Anonimo

    Io 4 anni fa ero in un periodo di ansia e di depressione amorosa… Poi ho provato a fumare la mia Maria… Il mio stato d’ animo e’ cambiato dalla notte al giorno… Certo non e’ ke la marijuana ti aiuti se non hai davvero la volonta’ di aiutarti… Perke’ la cura piu’ efficace e solo certare di ragionare con la testa e non farsi prendere dal paniko… Perke’ la vita e’ la cosa piu’ bella e non dobbiamo buttarla via e pensare alle persone ke ci vogliono davvero bene…
    Smettetela di fumare le sigarette ke puzzano e fanno solo male e fumate La Maria ke ha certamente un sapore afrodisiako e’ un ottimo rilassante scaccia pensieri…
    Non prendete enti depressivi ke quelle sono solo droghe ke ti danno dipendenza….
    E non ne esci piu’….
    Provate a fumare… E fatemi sapere!

  4. Anonimo

    Non è menzionato qui che l’erba di san giovanni potrebbe essere dannosa per la fertilità sia dell’uomo che della donna, potrebbe inoltre se assunta in gravidanza provocare danni nel feto…la sua efficacia non é stata provata!!!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non sono effetti collaterali dimostrati in modo definitivo, ma ha assolutamente ragione che non vanno omessi nel testo: li segnalo immediatamente.
      E’ invece stato dimostrato in modo abbastanza certo l’effetto antidepressivo, benchè più leggero di quanto si pensi abitualmente.

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Articolo aggiornato, grazie ancora per la segnalazione.

  5. Anonimo

    tutti dottori…….oggi ho scoperto che maria è l’altro nome della mariuana…….quando si è depressi pensate a quello che si fa per salvare una vita …….e allora comunque sia è meglio viverla e ringraziare DIO per avrcela donata

  6. Anonimo

    Salve,
    vorrei chiedere un suo parere (conscia del fatto che non si tratterà di una diagnosi). Tra due mesi circa è prevista la mia laurea. Ho meno di un mese di tempo per finire la tesi, e questo in teoria dovrebbe eccitarmi e spingermi a lavorarci sopra. Invece non ne ho voglia. Non ho voglia di far nulla, per la precisione. Fino a qualche mese fa ero entusiasta, ma ora è come se non mi importasse più nulla. Passo intere giornate davanti al computer, sui social network o su vari forum; al massimo guardo qualche film o serie tv. Sono da anni in una relazione ma il mio interesse per il sesso è quasi nullo: non ci penso mai, se lo faccio mi piace ma nonostante ciò non ho mai alcun desiderio/fantasia. Ho poche amicizie e anche instabili, esco solo con il mio partner. I rapporti con la famiglia non sono dei migliori. Mi capita non di rado di sentirmi triste, e la mia vita sociale così piatta mi porta anche ad avere una bassa autostima (insomma credo di non essere di nessuna utilità; non penso che la mia compagnia possa essere fastidiosa, ma ritengo che sia del tutto irrilevante: insomma che io ci sia o meno non fa alcuna differenza). Ciò che mi turba di più in questo momento è la mia apatia…non ho proprio voglia di fare nulla…e anche il pensiero di dovermi laureare non mi rende felice come immaginavo…può la mia situazione essere inquadrata come una forma minore di depressione? Cosa posso fare per stare meglio? non posso permettermi una terapia e non ho alcuna intenzione di rovinare la mia già cagionevole salute (problemi gastro-intestinali di probabile origine psicologica) con farmaci o droghe…grazie in anticipo

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ possibile che ci sia un pizzico di depressione, ma tutto sommato prima di fare qualsiasi ragionamento aspetterei di aver superato la discussione della tesi ed aver “staccato” un attimo; la situazione non è semplice e non la illudo che magicamente cambierà tutto, ma togliersi di dosso il peso e lo stress della preparazione/discussione della tesi e di come cambierà la sua vita dopo potrebbe permetterle di vedere il quadro con maggiore lucidità per prendere le decisioni migliori per stare meglio.

    2. Anonimo

      La ringrazio moltissimo per il tempo dedicatomi!

    3. Anonimo

      iperico ti potrebbe aiutare, ma servono 2-3 settimane di usarlo prima chè ti da effetto
      anche la yoga è utile come tutte le attività fisiche, esci fuori ,goditi un po di sole e aria fresca… auguri per laurea!! non sono tutti fortunati di arrivare alla fine….

  7. Anonimo

    Salve. Soffro di disturbi ansioso-depressivi da un’infinità di tempo, avevo 19 anni, ore ne no 46. Ho fatto tanta psicoterapia che mi ha aiutato molto, ma non ha risolto del tutto. Ho sempre avuto problemi nell’assunzione di farmaci tradizionali: antidepressivi ssri e anche quelli “più vecchi”,poichè tutti mi causano un aumento dell’ansia che diventa, a quel punto, insopportabile. Tante tante volte ho pensato di provare l’iperico. Non mi interessa se ci posson esser problemi con la luce del sole, poichè non mi piace il mare e non ci vado, non mi importa nemmeno se influisce sulla fertilità, sono single e non ho problema di bambini. Domando: qual è il dosaggio? Io vorrei provare, magari in piccole dosi, andando via via aumentando. Quali sono i preparati in commercio? Pastiglie, gocce? Spesso mi è capitato di vedere che l’iperico è mescolato con altre erbe, questo non mi piace, perchè potrei aver problemi nell’assuzione di una di queste e dover interrompere la cura, dando la colpa all’iperico, che potrebbe non aver alcuna influenza negativa. Grazie anticipatamente.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non dovrebbe essere difficile trovare la tintura madre di iperico, che quindi contiene solamente questo estratto vegetale, ed il testo “Fitoterapia per il farmacista” redatto dal Dr. Chiereghin suggerisce una dose di 30 gtt fino a 3 volte al giorno (ogni 8 ore).

      Buone alternative possono essere i seguenti prodotti commerciali (sono quelli che conosco io, sicuramente ne esistono molti altri):
      Deprenans compresse, che contiene oltre all’iperico sostanze che non dovrebbero darle problemi (Magnesio, L-Triptofano, Vitamina B6, Vitamina C e Niacina).
      Quiens compresse, con un dosaggio più elevato di Iperico, tanto da richiedere ricetta medica.

      Sottolineo che servono fino a 2-3 mesi di pazienza prima di arrivare all’effetto massimo e, sopratutto, che le possibili interazioni non si limitano agli anticoncezionali orali, quindi è bene sempre tenere a mente questo aspetto.
      Segnalo infine che, almeno parte della sua azione, ricalca lo stesso meccansimo di alcuni antidepressivi tradizionali, con tutti i pro ed i contro del caso.

  8. Anonimo

    Facendo uso del farmaco Citalopram RAMBAXY 20 mg ,prescritto dal medico,da 4 settimane ho trovato un lieve miglioramento.
    E’ sconsigliato assumere bevande alcooliche (birra,vino) durante i pasti?

    CORDIALMENTE!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche se un mezzo bicchiere a pasto potrebbe non essere un problema, in genere si consiglia di evitare.

  9. Anonimo

    Da anni conosco l’effetto benefico dell’iperico sulle ferite, le abrasioni, le scottature, eritemi ecc… Si mescolano le sommità fiorite con olio di oliva e dopo quaranta giorni circa si può già applicare l’unguento ottenuto sulla parte da curare. E’ un ottimo riepitelizzante e cicatrizzante.

  10. Anonimo

    IO NON TOLLERO ANTIDEPRESSIVI CHIMICI
    IPERICO AIUTA
    MEGLIO DEGLI ALTRI

    1. Anonimo

      come lo usi te?