Tutte le domande e le risposte per Cosa si prova a morire?
  1. Anonimo

    Gentile Dott.Cimurro,con questa mia mail la tengo al corrente.Domani,24 febbraio 2015 andrò nell’ospedale dove sono stato ricoverato dal 14 gennaio al 04 febbraio scorso,per ritirare finalmente(se tutto va bene)l’esito della biopsia al mio rene destro,dopo un viaggio a vuoto il 18 febbraio u.s.e doveva secondo le parole del dirigente medico che mi ha in cura essere già pronto. Le sembrano normali 25 giorni di attesa(dal 30 gennaio giorno della biopsia)con una diagnosi di tumore?
    Tra l’altro questo dottore che mi ha(e non mi avra’ più)in cura,adesso si è svegliato e mi ha prenotato di sua iniziativa una visita urologica presso lo stesso ospedale.
    Nei 20 giorni in cui sono stato ricoverato evidentemente non ci ha pensato,oppure era in altre faccende affaccendato.SONO MOLTO AMAREGGIATO PER QUESTA SANITA’ CHE STA ANDANDO IN MALORA,CON TUTTE LE TASSE CHE PAGHIAMO DOVREMMO AVERE SERVIZI DEGNI DELLA SVIZZERA E INVECE……..

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Condivido tutta la sua amarezza e, soprattutto, mi dispiace perchè posso solo provare ad immaginare il suo stato d’animo.

  2. Anonimo

    Salve dottor Cimurro,vorrei avere da lei alcune delucidazione,mio padre si è impiccato 6 giorni fa ma sono riusciti a prenderlo appena in tempo,ora è in coma indotto da 6 giorni il medico ha detto che ha subito uno stiramento al bulbo?? penso si riferisca al bulbo encefalico,poi ha detto che il cervello è rimasto circa due minuti senza ossigeno;in due minuti quanti danni possono esserci a livello cerebrale,io ho letto che i primi danni si hanno dopo circa 4 minuti lei può dirmi qualcosa in merito

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma purtroppo non ho le competenze per rispondere.

  3. Anonimo

    Salve, se non le dispiace avrei bisogno di alcuni chiarimenti sulla morte per dissanguamento. Se il soggetto ha una ferita profonda, essere nell’acqua accelera la perdita di sangue? Se si, di quanto? È indolore in questo caso?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non glielo so dire.

    2. Anonimo

      ma ti vorresti suicidare? la domanda sembra tale…

  4. Anonimo

    Salve dottore, vorrei sapere se oltre alla mammografia esiste un esame meno invasivo di questo, grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non lo definirei invasivo, al limite fastidioso, ma purtroppo non c’è altro che possa sostituirlo.

  5. Anonimo

    In caso di dissanguamento all’arrivo in ospedale come fanno i medici a conoscere il gruppo sanguigno per poter effettuare la trasfusione senza rischi? Ci sono delle banche dati? Oppure procedono all’analisi del sangue? Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Viene immediatamente richiesto sangue zero negativo, il cosiddetto donatore universale.