Tutte le domande e le risposte per Allergia al lattice: sintomi, alimenti, diagnosi
  1. Anonimo

    Ho una forte attrazione per gli indumenti di gomma. Porto abitualmente indumenti intimi di latex da molti anni. I disturbi da voi elencati sono disturbi così generici che possono sopravvenire per qualsiasi ragione. Come si possono attribuire al lattice e non a qualsiasi altra causa fenomeni di cui tutti soffriamo abitualmente ed ai quali non diamo nessuna importanza. Nel mio caso, dopo molti anni, dovrei avere dei disturbi così macroscopici da fugare ogni dubbio. Così non è. Gradirei informazioni certe e particolareggiate. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso che sviluppare un’allergia al lattice è possibile ma non certo:
      1. Si possono attribuire al lattice eventuali disturbi sia attraverso esami allergologici, che in seguito ad osservazione (nel suo caso per esempio osservare che indossare lattice provoca disturbi, indossare cotone permette la guarigione).
      2. Ci sono diversi gradi di reazioni allergiche, non è detto che tutti i soggetti colpiti manifestino gli stessi sintomi e con la stessa gravità. E’ vero che alcuni sintomi sono vaghi e generici, ma se una tosse od una lacrimazione/rossore degli occhi persistesse per 365 giorni l’anno non sarebbe così comune; in genere il sintomo caratteristico è comunque una manifestazione cutanea nelle zone a contatto con il materiale.

      Precisando che non sono allergologo, cui eventualmente la rimando per una conferma/approfondimento, rimango a disposizione nel piccolo delle mie competenze per ulteriori dubbi.

  2. Anonimo

    Una mia amica è allergica al lattice.
    ma per quanto riguarda il rapporto sessuale come si procede a tal proposito? grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se intende relativamente all’uso del preservativo, ne esistono senza lattice.

  3. Anonimo

    sono infermiera ho un allergia al lattice 4 + lavoro con guanti in vinile .vorrei qualche informazione sui vaccini .per fortuna mi succede di rado sto attenta però,quando avviene nn riesco a respirare ho praticamente un attacco d asma. grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non essendo allergologo non sono in grado di darle dettagli approfonditi, ma consideri che si tratta in genere di percorsi che richiedono qualche anno e purtroppo senza la certezza del risultato (anche se di norma si assiste almeno ad un miglioramento).

    2. Anonimo

      Salve , sono un’onicotecnica e lavoro 10h al giorno con i guanti in lattice , da qualche settimana sulla mano destra ,precisamente nei punti dove sfrega maggiormente il lattice sulla pelle perché impugno lima e pennelli ,mi sono uscite delle vescicole ,quest’ultime ricompaiono sempre sugli stessi punti provocandomi quindi delle ferite visto che la pelle non ha tempo di riformarsi ; un mese fa ,secondo il dermatologo , ho sofferto di impetigine che si presentava sotto forma di vescicole in tutto il corpo , saranno collegate le due cose ?! Per ora sto lavorando con la mano sinistra coperta da un guanto senza lattice e con la destra scoperta perché anche quelli senza lattice mi ” lessano la pelle ” facendomi comparire altre vescicole ; una volta al di sto mettendo una pomata cortisonica ” elocon” senza alcun risultato anzi .. Potete consigliarmi? Vi ringrazio
      Alice

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Provi ad indossare sotto il guanto in lattice (o meglio in vinile) un guanto in cotone; sentirei in ogni caso un dermatologo.

    4. Anonimo

      Grazie mille !!

    5. Anonimo

      Ciao io sono allergica al lattice( edema glottide,oculo rinite) e ho fatto il vaccino. Prima di farlo devi rivolgerti ad un buon centro allergologico. Fare una serie di test e sarà l’allergolo a dire se hai necessità del vaccino ( io ho dovuto fare test su test prima che decidessero di darmi il vaccino)perchè variaa seconda della gravità del caso e perchè devono testarti quale sia quello che non ti provoca reazioni forti. A questo punto se decidono che hai necessità del vaccino te lo inoculano ( gocce da mettere sotto la lingua) per alcuni giorni in modo da indurti la tolleranza al vaccino. Se tutto va bene allora ti assegneranno il vaccino che consiste in alcune gocce da mettere sotto la lingua tre volte la settimana.Questo per circa 2 anni e mezzo ( a me hanno dovuto prolungare il trattamento perchè ho una forma di allergia particolarmente forte). ogni 2\3 mesi devi recarti in ospedale per controllare la tua allergia. Io dopo 4,5 anni di vaccino, eliminando tutto il contatto con il lattice (quello che è possibile) anche lycra ed elastan dai vestiti sono riuscita ad asbbassare i livelli di lattice e a vivere meglio. Ricordati che comunque chi è allergico al lattice rimane, per cui devi continuare ad osservare le ristrettezze del caso. Calcola che io passavo un giorno sì, uno no con forti crisi di disfonia, oculo- rinite,asma ecc… ora va molto, molto meglio. Ciao

    6. Anonimo

      Ringrazio Enrica per le utili informazioni sul vaccino (immunoterapia) che possono essere utili anche per i nostri associati. Mi chiedevo se ha pagato di tasca sua questa lunghissima terapia o le è venuto incontro il Sistema Sanitario Nazionale

  4. Anonimo

    La pomata che usavo per le vescicole provocate dal lattice si chiamava azacortid era eccellente peccato che l’abbiano ritirato dal commercio bisognerebbe chiedere al farmacista una pomata che contenga gli stessi principi attivi mi era stato prescritto dal dr de paoli dell’ospedale civile di ivrea provincia di torino

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È da un po’ che non la acquista, giusto? È stata revocata nel 1995…
      In ogni caso di identico non esiste nulla, ma il suo medico non avrà difficoltà a suggerirle qualcosa di alternativo.

  5. Anonimo

    da un po’ di tempo nelle polpacci delle diti ho dei problemi, inizio con la pelle diventa dura, poi si rompe lasciando delle piccole ferite che fanno male, ho fatto la prova allergia al latice e sono lievemente allergica al latice,,faccio fatica a guarire perché lavoro in ospedale dove indosso speso i guanti, non di lattice,, ma ultimamente ho peggiorato.
    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Le capita di usare guanti in lattice sterili o sempre non sterili?

  6. Anonimo

    Sono fortemente allergica al lattice, il mio problema è il dentista, usando loro abitualmente guanti in lattice, anche se con me non vengono usati io però sono diventata molto sensibile che mi da fastidio anche solo sentire l’odore del lattice, dovrei trovare uno studio dentistico che non usa questo tipo di guanti.

    1. Anonimo

      Trovare un dentista con ambulatori latex safe (liberi da lattice) è un problema per tutti noi allergici. Esistono dei protocolli specifici per la gestione del paziente allergico a lattice che non si limitano esclusivamente all’uso dei guanti alternativi ma richiedono un’attenta valutazione preventiva con questionari specifici,una bonifica ambientale, sedute da svolgere come primo del primo giorno lavorativo, uso di guanti e di tutti i presidi medico chirurgici latex free (senza lattice), cioè siringhe, diga, farmaci in fiale e non in flaconi con tappo in gomma, ecc. ecc.. Kit d’emergenza latex free. Tutto questo non è impossibile, ma difficilmente si trovano studi odontoiatrici sensibili a questa problematica. Pertanto per noi è difficile affrontare la prevenzione e la cura dentale senza rischi. L’allergia al lattice è spesso di origine professionale dove il personale sanitario è quello più a rischio. Quindi anche l’equipe del dentista.

  7. Anonimo

    Ciao a tutti, da 3 giorni ho fatto dei test allergolici e risulto allergica al lattice, alla polvere, alle polveri di riso e cereali.. Fortunatamente non uso guanti in lattice. Ma a riguardo dell’allergia alla polvere e polveri di riso e cereali mi porta a non respirare bene, quando respiro devo respirare con la bocca perché il naso e chiuso e prurito ovunque. Consigli?
    Poi volevo pure chiedere quali sono i sintomi dell’allergia all’olivo perché risulta che sono allergica pure a questa. Grazie

    1. Anonimo

      I sintomi dell’allergia all’olivo sono uguali a quelli che manifesta verso gli altri allergeni; utile la bonifica della casa per l’allergia alla polvere, ma un antistaminico da concordare con il medico temo che sia indispensabile.

  8. Anonimo

    Buongiorno gentile Dott!
    Una domanda da fare…ho fatto IgE specifiche per lattice…e risulta negativo, per caso dovrei fare IgE specifiche per composizione di lattice? Grazie mille…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non che io sappia.

    2. Anonimo

      a me piace molto l’odore di gomma non ne posso fare a meno. soppratutto mi piace l’ odore degli pnemautici.

  9. Anonimo

    Salve dottore, ho 20 anni ed è da quasi un anno che mi sono uscite delle piccole bollicine (tipo brufoletti) nella zona vulvare (ce ne sono anche un po’ all’interno) e sono dello stesso colore della pelle…non mi causano grandi problemi, nè gonfiore, prurito e nè dolore; nè alla minzione e nè nei rapporti sessuali…tranne in rari casi di secchezza vaginale (ma dura per pochi minuti)…
    Io sono fidanzata ed ho sempre avuto rapporti protetti con il mio fidanzato (da 3 anni) e lui non ha mai avuto problemi del genere, nè herpes labiale nè tanto meno quello genitale…
    Non credo di essere allergica al lattice anche perché uso spesso guanti in lattice, sono andata anche dal ginecologo e mi ha detto che era una sciocchezza, mi ha prescritto solo un detergente intimo che però non ha avuto nessun effetto…
    Tuttora mi lavo con il Saugella intimo attiva, le allevia leggermente ma non scompaiono…
    Adesso non penso di avere un herpes genitale e neanche candida, ma non capisco davvero di cosa si tratta…è un piccolo problema che vorrei eliminare…
    Aspetto vostri consigli, grazie 🙂

    1. Anonimo

      Comunque dimenticavo che la vagina è perennemente arrossata (senza causarmi nessun problema come ho sopracitato)

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Prurito?
      Il ginecologo non ha formulato una diagnosi esatta?
      Le bollicine sono presenti sempre o vanno e vengono?

    3. Anonimo

      No non ha dato nessuna diagnosi precisa…e comunque le bollicine sono presenti sempre, solo che a volte sono più piccole e altre volte ancora sono più grandicelle…

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Al suo posto vorrei andare a fondo e sentirei il parere di un dermatologo.

  10. Anonimo

    Va bene…grazie 🙂