Tutte le domande e le risposte per Trigliceridi alti e bassi: valori normali e dieta
  1. Anonimo

    Due mesi fa ho mangiato uno spiedino di agnello, il giorno dopo ho avuto tre scariche d i diarrea, sembrava tutto aosto ma dopo qualche giorno si e’ ripettutto con sariche di diarrea, ho eliminato il latte a colazione ma non è cambiato niente. Parlandone con il mio medico e visto che da circa un mese prendevo un nuovo farmaco ” Aldactone “25mg una Cp al giorno, leggendo le controindicazioni ( diarrea , sonnolenza, aumento del potassio 6,7 e della creatinina a 1,92, valori tratti da un esame del sangue per controllo diabetico e’ stato deciso di sospendere l’Aldactone. Dopo qualche giorno di pausa tutto e’ ripreso come prima (diarrea a giorni vari ) Questo problema l’ ho avuto a 45 hanni ( ora ne ho 79 ) risolto in una settimana con un farmaco a gocce ‘ Bellafolina’.
    Mi piacerebbe avere un suo parere grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Onestamente non mi è chiarissima la situazione (è successo due mesi fa o 24 anni fa?!), ma viene da pensare che possa essere stata una gastroenterite.

  2. Anonimo

    sono un uomo di 63 anni obeso 116 chili e alto 1.89 diabetico di tipo 2 sono in cura con il cumadin in questi giorni ho fatto gli esami ed è venuto fuori che ho i tricliceridi a 460 non svolgo nessuna attività fisica e non bevo alcol il mio medico mi ha consigliato di prendere il fenofibrato 145 mg ma ho letto che non è adatto per chi prende il cumadin il mio medico mi ha detto superficialmente di non mangiare carne rossa e pane e pasta in abbondanza ma di fare 5 piccoli pasti al giorno con verdure carne bianca e pesce omega tre è possibile sapere una dieta per almeno due tre giorni a settimana e se la ciclette di casa può sostituire la passeggiata giornaliera . grazie

  3. Anonimo

    Caro Gigio, come sicuramente le avrà spiegato il suo curante, l’obesità, spesso associata a diabete, dislipidemia e ipertensione arteriosa configura la nota sindrome metabolica, fattore di rischio primario per patologie cardio-vascolari. Il primo passo per migliorare questa situazione è la modifica dello stile di vita, corregendo quindi la dieta e associando una modica attività fisica (non c’è bisogno di grossi sforzi, anche 20-30′ al giorno di camminata o cyclette possono essere sufficienti) fattori da soli già in grado di agire sul metabolismo e portare a una riduzione dei livelli di glicemia e trigliceridi. Riguardo al Coumadin, non sono in grado di fornire una risposta sicura, non sapendo per cosa lo assume (problemi pregressi cardio-vascolari? prevenzione?). Il suo curante le ha fornito delle buone indicazioni alimentari, anche se grossolane, per cui il mio consiglio è quello di consultare uno specialista nutrizionista, in grado di determinare tempi e modi corretti per raggiungere il suo obiettivo, la perdita di peso, attraverso una dieta ad hoc, fatta su misura per Lei.

    1. Anonimo

      Dottoressa Fabiani ho una fibrillazione atriale mi è stata diagnosticata in dicembre in ospedale perchè avevo dei forti dolori epigastici e il cardiologo di turno al pronto soccorso dopo accurati esami mi ha inviato al centro tao per iniziare una cura con il cumadin in attesa poi di essere rivisto da un cardiologo
      In precedenza assumevo ascriptin per un infarto di grado lieve avuto in precedenza.

    2. Dr.ssa Elisabetta Fabiani
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Bene, per cui avendo precedenti cardiovascolari le raccomando ulteriormente si seguire i miei consigli e di consultare uno specialista cardiologo, indispensabile per il prosieguo della terapia cardiologica del caso. A presto!

    3. Anonimo

      Grazie molte dottoressa Fabiani

      saluti

  4. Anonimo

    Buonasera a tutti niente corre un consiglio ieri ho ritirato le analisi ed ho visto che ho trigliceridi a 230 e da preoccuparsi

    1. Dr.ssa Elisabetta Fabiani
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, è un valore abbastanza elevato, potrebbe essere dovuto ad una dieta particolarmente ricca di grassi nell’ultimo periodo e dovremmo considerare anche quello del colesterolo (totale, HDL, LDL) per avere un quadro più preciso dell’assetto lipidico. Le consiglio di seguire una dieta adeguata e aggiungere un pò di attività fisica, ne parli col curante e magari ripete le analisi tra qualche tempo. Saluti.

  5. Anonimo

    Grazie dottoressa….il colesterolo totale ce li a 180 e nella norma ho solo trigliceridi a 230 ..eppure sto sempre in movimento con il lavoro che faccio non faccio assolutamente una vita sedentaria…quindi devo evitare cibi grassi ed alcolici giusto….però io bevo solo vino ogni settimana

    1. Dr.ssa Elisabetta Fabiani
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Si esatto, limiti cibi grassi e alcolici. Purtroppo svolgere un’attività lavorativa frenetica non sempre corrisponde ad un’attività fisica in grado di farci bruciare le dovute calorie. Controlli l’alimentazione per un mesetto e poi ripeta le analisi, a presto!

  6. Anonimo

    Salve, ho 17 anni e svolgo attività fisica regolare. Ho ritirato oggi analisi ed ho i trigliceridi a 44 ( 50-150).
    1- vorrei sapere se devo preoccuparmi di questo valore così basso
    2- se esiste una relazione tra trigliceridi e testosterone libero. Trigliceridi bassi implica testosterone basso?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. A mio avviso no, ma l’ultima parola spetta sempre al medico.
      2. No.

  7. Anonimo

    È vero che il vino rosso, se bevuto in piccole quantità, può aiutare ad abbassare i trigliceridi?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Qualsiasi alcolico stimola nella maggior parte dei pazienti la produzione di trigliceridi da parte del fegato, quindi in generale si consiglia uan riduzione o, meglio, l’abolizione del consumo.

  8. Anonimo

    Ieri ho fatto esami di routine e i trigliceridi erano a 758. Sono molto alti?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è abbastanza alto, ma meglio averlo scoperto ora e non dopo un evento cardiovascolare; raccomando di fare il punto con il medico per pianificare come abbassarlo (stile di vita ed eventualmente farmaci).

  9. Anonimo

    Buongiorno, mi chiamo xxxxxx e studio medicina (sono al primo anno 🙂 ).
    Ieri mio zio mi ha detto che gli han trovato i trigliceridi a 2371, ma è davvero possibile un valore così alto? Oppure può essere un errore di laboratorio?

    Grazie mille.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In teoria esiste sempre la possibilità di un errore, ma le confermo che il valore è comunque plausibile; verosimilmente il paziente richiederà una cura farmacologica per il trattamento di questo risultato.

  10. Anonimo

    Li ho misurati ieri in farmacia ed erano 172, cosa ne dice?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sembra buono, va ovviamente sempre valutato nel contesto generale degli altri eventuali fattori di rischio.