1. Anonimo

    monociti 8,8 di che cosa si tratta?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il solo valore è poco indicativo, potrebbe anche non essere nulla di rilevante in assenza di altri fattori anomali (valori ematici o sintomi).

  2. Anonimo

    ho 53 anni, peso 68 kg altezza 1,68 mt. glicemia 108, azotemia 35, trigliceridi 296 ( a gennaio erano 183), colesterolo totale 231 ( a gennaio erano 175), HDL 44 ( a gennaio erano 37), LDL 128 ( A GENNAIO ERANO 102 ), lavoro sedentario e passeggiate veloci tre volte alla settimana di circa 20 minuti, molto stress. Grazie del tempo dedicatomi.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Cos’è cambiato secondo lei da gennaio ad oggi nella sua vita?

    2. Anonimo

      più stress perchè il lavoro non va bene da oltre 10 mesi, ora è peggiorato, l’ultimo mese con l’allergia ho fatto meno movimento, ho ricominciato a mangiare a colazione la marmellata e qualche dolce. Grazie dell’attenzione.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Alcuni valori sono proprio un po’ troppo elevati; al suo posto farei il punto con il medico di base per valutare se aiutarsi farmacologicamente, nel frattempo è davvero indispensabile migliorare lo stile di vita e l’alimentazione perchè le conseguenze potrebbero essere serie.

  3. Anonimo

    ho ritirato oggi gli esami COLESTEROLO 285 (contro i 220 di due anni fa) TRIGLICERIDI 273 (Contro i 90 di due anni fa) HDL 68 – ed LDL 162
    Da due anni ho ricominciato la pillola anticoncezionale è forse il caso di sospenderla?non fumo e sto sempre molto attenta alla dieta

    grazie

    1. Anonimo

      dimenticavo : ETA’ 26!!

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Effettivamente viene il dubbio che sia la pillola, valuterei senza dubbio un periodo di sospensione con il ginecologo e la ripetizione degli esami dopo qualche mese.

    3. Anonimo

      ho 51 mi sono misurato la pressione 114 75 58 sono i valori sono nella norma

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì.

  4. Anonimo

    Gentilissimo Dott. Cimurro, Vorrei gentilmente sapere la sua opinione da farmacista per quanto riguarda l’assunzione di vitamina E come integratore, Visto che se non ho letto male su alcuni siti sarebbe stato bandito dal ministero della salute. Io prendo tutti i giorni anche capsule di coenzima q 10 come aiuto a livello muscolare essendo sottoposta ad assunzione di statina. Vorrei sapere questi due integratori insieme provocano effetti collaterali ? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Nessun effetto collaterale se sommati.
      Non è stato ritirato dal commercio, che io sappia le uniche novità riguardano uno studio recente in cui si ipotizzava un possibile aumento di rischio relativo al tumore alla prostata, anche se il tutto va preso con le pinze: deve essere inteso come monito a non sostituire con gli integratori una sana alimentazione, e sopratutto verificare periodicamente con il medico se e quando fare periodi di sospensione.

  5. Anonimo

    ho 60 anni non fumo non bevo nè ipertensione colesterolo totale 250 ldl 291 hdl41 trigliceridi 87 mi devo preoccupare’

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Diciamo che va senza dubbio corretto il più presto possibile.

  6. Anonimo

    Buongiorno. Ho 47 anni, sono alto 1,92 e peso all’incirca 100 kg.. lavoro abbastanza sedentario, fumo non tanto ma, regolarmente.. sono abbastanza attento alla dieta, per lo piu’ mangio verdure, frutta e pesce. Non disdegno qualche bicchiere di vino anche fuori pasto. Sono iscritto avis e, nell’ultima donazione mi hanno trovato 3 elementi fuori norma: colesterolo 231, monociti 13,3 (range 0-9), e MT 1,08.. Cosa mi consiglia? grazie per l’attenzione

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      C’è scritto altro attorno a MT?
      Ci sono i valori di HDL, LDL e trigliceridi?

    2. Anonimo

      trigliceridi 142 (range 50-200), il valore MT 1,08 (range 0,1-1), LT, NT, ET BT, nella norma.. per gli altri che mi chiede hdl ect, non sono menzionati. Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il colesterolo è effettivamente un po’ elevato, data la presenza di altri fattori di rischio (peso, fumo, scarsa attività fisica) vale la pena cercare di abbassarlo e magari decidere con il suo medico di verificare anche LDL ed HDL.
      I monociti non sono un problema.
      MT non capisco cosa sia.

    4. Anonimo

      La ringrazio molto. luigi

  7. Anonimo

    salve o il colesterolo 197 hdl 32 TRIGLICERIDI 113

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono valori discreti.

  8. Anonimo

    Salve, ho 42 anni, sono alto 180 e peso 73 kg. Le ultime analisi del sangue hanno questi valori. Colesterolo totale 296 hdl 73 triplice ridi 94 ldl 223. Non faccio attivita fisica e mangio di tutto. Non ho familiari con colesterolo alto ma mio padre soffre di pressione alta. L’ultima volta che mi sono misurato la pressione avevo la minima a 90 e la massima normale. Non fumo. Ho un lavoro che mi porta alti livelli di stress. Dopo gli esami ho cominciato ad assumere olio di pesce. E ho eliminato completamente carni rosse e formaggi. Secondo lei portera benefici? Grazie per i consigli che vorra darmi. Un saluto affettuodso.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche se non è un problema eliminare completamente carni rosse e formaggi stagionati, se lo desidera può a mio avviso occasionalmente assumerli (se non si è troppo drastici in genere è più facile continuare con un’alimentazione corretta), ma la strada è sicuramente giusta.
      Meglio sarebbe rispetto all’olio di pesce mangiare più pesce azzurro, ma è comunque utile, idem per quanto riguarda frutta secca a guscio (piccole porzioni, ma frequenti nella settimana).
      Eventualmente perdere ancora 4-5 Kg potrebbe essere un ulteriore aiuto.
      Utilissimo invece iniziare a praticare una anche solo moderata ma regolare attività fisica.
      Non sono così sicuro che basti a riportare i valori di colesterolo totale e ldl nei limiti, ma vanno a mio avviso letti nel contesto generale (ottimo HDL e trigliceridi, non obesità, no fumo) e non sono così spaventosi come se presi singolarmente.

      Senta in ogni caso anche il parere del suo medico.

  9. Anonimo

    Salve ho 30 anni maschio alto 1.70 peso 70 dalle ultime analisi
    colesterolo totale 270
    hdl 58
    trigliceridi 94
    ldl con la formula mi viene 192 (troppo alto)
    vado a correre una volta a settimana per circa 40 minuti
    cerco di non mangiare cibi sconsigliati agli ipercolesterolmici

    ho fatto vari esperimenti
    assumendo il crestor 10 mg una pasticca la sera
    il cpk mi sale a circa 700 ottenendo un colesterolo a 180-190

    assumendo il crestor 10 mg 1/2 pasticca la sera
    il cpk mi sale a circa 450 ottenendo un colesterolo a 220-240

    assumendo il crestor 10 mg 1/4 pasticca la sera
    il cpk mi sale a circa 250 ottenendo un colesterolo a 260-280

    senza pasticca
    il cpk rientra nei parametri ma il colesterolo oscilla tra 270-310

    gli altri valori sono pressocchè stabili

    ora volevo fare delle domande
    1)dividere le pasticche va bene?
    2)si può variare i dosaggi di crestor a seconda dei risultati del colesterolo?
    3)avere il cpk elevato quali rischi comporta?
    4)è preferibile un cpk elevato e il colesterolo basso o viceversa?

    Grazie per i consigli che vorra darmi.Saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Cercherò di darle la mia opinione, ma le raccomando di prenderla solo come tale e non come diagnosi o prescrizione; dovrà invece valutare il tutto con un cardiologo o con il suo medico di base.

      Partiamo da una premessa a mio avviso fondamentale, il suo valore di colesterolo DEVE essere abbassato fino a valori attorno ai 200 e possibilmente anche meno.

      1. Piuttosto che dividere le compresse da 10 esistono quelle da 5, ma nel suo caso sappiamo che non sono sufficienti.
      2. Direi che variare i dosaggi sulla base dell’andamento del colesterolo è la strategia giusta, ma tenendo conto che si passa ad un dosaggio inferiore (oppure ad una somministrazione a giorni alterni) solo nel caso di valori di colesterolo troppo bassi; se i valori sono giusti, il fatto di diminuire la dose non può che provocarne un nuovo aumento.
      3. Problemi muscolari e cardiaci.
      4. Il valore corretto di colesterolo è probabilmente considerato indispensabile, mentre il valore di CPK si valuta caso per caso tollerando eventualmente numeri superiori alla soglia in base ad eventuali altri sintomi/fattori di rischio.

  10. Anonimo

    Salve,

    esami ritirati oggi:
    emoglobina glicata 6
    emoglobina glicata 43
    colesterolo 256
    colesterolo hdl 39
    ldl colesterolo 223
    trigliceridi 204
    acido urico 8.0
    aspartato amino 37
    alanina amino 72

    38 anni, 1,78 per 106 kg. Non fumo, non bevo, molto stress
    inutile dire che urge dieta dimagrante.
    altri consigli? Grazie mille per il servizio offerto

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dieta dimagrante e, anche una volta raggiunto il peso forma, dieta molto attenta alla qualità (privilegiando per esempio i grassi vegetali a quelli animali, via libera invece al pesce, preferire pane/pasta integrali, …).
      Con 38 anni ha davvero il tempo necessario per risolvere tutti i problemi, sottovalutarli significa rischiare grosso entro pochi anni.