1. Anonimo

    Dimenticavo di dirle che ho 50 anni prima pesavo 88 kg sono alto 178 cm
    Buona giornata

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È un errore, i carboidrati sono la base della piramide alimentare (dopo la verdura) anche per i pazienti diabetici.

    2. Anonimo

      Grazie

  2. Anonimo

    Buongiorno, ho 25 anni e la mia alimentazione è costituita da molta frutta e verdura ogni giorno (2 porz. di verdura ai pasti e 4 porz. di frutta nella arco della giornata; negli spuntini di mattina e pomeriggio e ai pasti in quantità più ridotte). Consumo latticini, formaggi freschi, pesce, uova, carne, legumi e una volta a settimana una decina di noci o mandorle. Il mio problema è che non amo molto pasta / pane / riso / cereali. Ne consumo solo 90 Gr 2 / 3 volte a settimana e 2 biscotti secchi ogni giorno a colazione. Può andare bene lo stesso come alimentazione? Tengo a precisare che non sono a dieta ma è una questione di gusti. Quando consumo carne , pesce, ecc le mie porzioni sono infatti sostanziose. Ringrazio.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’ideale sarebbe riuscire ad aumentale almeno un pochino.

    2. Anonimo

      Ok grazie mille. Vorrei chiederle un altra informazione, dato che d estate la frutta secca non mi va molto posso sostituirla con il cocco? Ho letto che ha le stesse proprietà. …oppure in alternativa cosa potrei consumare? Ringrazio

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se mangia regolarmente anche pesce azzurro non c’è motivo di sostituirla con altro, mentre se le piace il cocco lo può mangiare a prescindere.

  3. Anonimo

    Ho sentito dire che i carboidrati complessi possono trasformarsi in semplici con la cottura. Per esempio la tostatura nel pane o la cottura eccessiva della pasta trasformano i polisaccaridi in disaccaridi. È possibile?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, c’è sicuramente del vero; proprio per queste ragioni è per esempio essenziale che il soggetto diabetico consumi la pasta cotta al dente.

  4. Anonimo

    Ma è vero che per mantenere il peso sotto controllo ed anche per dimagrire bisogna associare ai carboidrati complessi quelli semplici e le proteine?Cio in ogni pasto?
    Saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ci sono diverse teorie in proposito, ma ritengo che l’unico aspetto certo è che i carboidrati semplici vadano fortemente limitati.

  5. Anonimo

    Salve dott cimurro lo sciroppo di riso biologico è considerato zucchero semplice? Inoltre in una dieta dimagrante i carboidrati vanno tolti dalla cena?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Non è propriamente semplice, ma sicuramente è più vicino a quello che all’amido originario.
      2. Non necessariamente.

  6. Anonimo

    Volevo chiedere se mi può spiegare i carboidrati complessi perché non gli ho capiti
    Grazie Arrivederci

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Nel senso che non ha capito dove si trovino?

  7. Anonimo

    Salve Dott. cimurro,
    anche qui la disturbo con qualche domanda.
    A metà del 2008 sono andato da un dietologo per fare una dieta.
    Mi ha controllato peso e altezza. Ero a 123 Kg. e alto 180. Successivamente mi ha fatto fare analisi del sangue, con quelle per la tiroidi e la lastra al torace.
    Mi aveva detto che essendo di costituzione grossa non era valida la regola 180 cm- peso 70 Kg. Ma il mio peso forma era di 90-95 Kg. . In sei mesi circa ero arrivato a 104. Successivamente , per motivi lavorativi, mi è ripresa la “fame nervosa”. Troncato la dieta e dietologo, sono di nuovo aumentato, riprendendo tutti i chili perduti. Attualmente peso circa 130Kg. Detto questo, volevo sapere da lei, un suo parere sul mio peso forma. E’ giusto quello che mi ha detto a suo tempo il dietologo, sul fatto che essendo di costituzione grossa, il mio peso forma è 90-95 kg.? Le dico questo, per sapere le calorie che devo formare giornalmente. Eventualmente posso rifare la dieta che mi aveva dato il dietologo. Ringraziando, saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non mi sento di esprimere giudizi “definitivi” sul peso forma, ma quello che posso dire è dal punto di vista della prevenzione cardiovascolare ogni chilo che perde è in ogni caso un grosso vantaggio; per ora punti ai 95 kg, ci sarà eventualmente tempo per ulteriori piccoli aggiustamenti se lo riterrà necessario.

  8. Anonimo

    La ringrazio Dott. Cimurro,
    la dieta che comincio è quella data dal dietologo a suo tempo e si aggira sui 1100/1200 calorie al giorno.
    Saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      OK, essendo una dieta particolarmente aggressiva sarebbe utile pianificare dei regolari controlli medici.

  9. Anonimo

    Salve dottor Cimurro,io ho notato che qnd assumo cioccolato,cibi dolci,pasta,crekers,pane,patate,pizza e altri alimenti fatti con la farina di cereali mi si riempie il collo e il decoltè di macchioline rosse e mi vengono gli attacchi di panico,qst cosa mi succede soprattutto qnd ho la sindrome premestruale,vuol dire che sono sensibile ai carboidrati? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente c’è qualche sostanza in questi alimenti che è causa di reazione allergica, un allergologo può aiutarla ad individuare quale sia.

  10. Anonimo

    salve dottore, vorrei sapere se il mio regime alimentare può andare bene: peso 105 kg e sono alta 1.77, ho cominciato ad andare in palestra almeno 3 volte a settimana, soffro di ipotiroidismo quindi per cercare di aumentare il metabolismo e dimagrire (oltre ad andare in palestra) la mattina mangio una spremuta di arance senza zucchero con una fetta di pane integrale con un po di marmellata, a pranzo quasi sempre insalata o verdure, alla sera carne e verdure e durante il giorno faccio due spuntini con della frutta; la pasta, la pizza, i dolci e il pane me li concedo una volta a settimana (lo chiamo “giorno libero”), secondo lei per perdere più o meno 20 kg in poco tempo può andare bene?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non condivido i regimi che limitano od escludono i carboidrati.

    2. Anonimo

      ma i carboidrati li posso trovare anche nella verdura no?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, o comunque in quantità spesso trascurabili.

    4. Anonimo

      quindi quanti e ogni quanto consumare carboidrati?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      I carboidrati vanno consumati tutti i giorni, dopo la frutta e la verdura sono la base dell’alimentazione.

      Può farsi un’idea di massima con questo ebook

      http://etlc.info/alimentazione/

      ma quando il sovrappeso è importante il mio consiglio è di appoggiarsi ad un nutrizionista oppure ad un dietologo, per raggiungere il proprio obiettivo e per farlo in modo sano.

    6. Anonimo

      Buongiorno dottore, domattina devo effettuare il breath test al lattosio, si raccomanda di evitare fibre e carboidrati complessi contenuti in frutta e verdura, pane e pasta. Non ho bene in mente quali cibi evitare, chiedo un consiglio. Grazie.

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono proprio i cibi nominati quelli da evitare, ossia frutta, verdura, pane, pasta (e riso e grissini).