Tutte le domande e le risposte per Acne sul viso: cause, cura e rimedi
  1. Anonimo

    Salve gentilissimi dottori, vi espongo in breve il mio problema: dai 14 ai 18 anni ho sofferto di acne;bolle purulente, che rompevo facendo fuoriuscire il pus; in quei momenti pensavo di fare bene, ma adesso mi accogo di aver fatto un’enorme stupidaggine; infatti, ora ho 21 anni ed ho la faccia ricoperta di piccolissime cicatrici( sono piccole ma diffuse su tutto il volto) la domanda è questa: è vero che le cicatrice possono essere eliminate con il laser?! se sì, quanto costa?!

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, deve andare dal dermatologo o da un medico di medicina estetica per far valutare la sua situazione e decidere il trattamento migliore per lei. saluti

  2. Anonimo

    Salve ho 23 anni e ho acne da 14 con pelle abbastanza unta specialmente i capelli.La mia acne è comedonica e infiammatoria da lieve a moderata con sfoghi periodici di papule infiammate sottopelle.
    Ho utilizzata topici come eritromicina gel ,duac gel ,zinerith ,benzac 5 e 10 e bionike azelaik vari detergenti tra cui(avene,uriage,revdermoschiuma,benzac)e anche il tetralysal 300 che sto ancora prendendo datomi dal dermatologo insieme ad acnet azelaik la sera con detergente notte e mattina revdermoschiuma.
    Il problema è che mentre stavo miglioramdo all’improvviso a circa 1 mese dalla cura con tetralysal e acnet azelaik ho avuto su mezza favccia dal sopracciglio alla guancia una sfilza di papule infiammate dure sottopelle infiammate e rossissime una 10. Come mai? È possibile che il tetralysal faccia peggiorare inizialmente? Per poi dare nei due mesi successivi la botta finale contro l’acne?
    P.S.uso finasteride 1 mg da 2 e mezzo, capelli molto unti e viso negli ultimi anni molto oleoso unto e lucido specialmente zona T.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, un temporaneo peggioramento è piuttosto comune, ma raccomando di fa verificare visivamente il dermatologo.

  3. Anonimo

    Salve,
    ho 40 anni e per una neuropatia mi sono state prescritte le punture di Dobetin 5000, una a settimana, un mese sì e uno no, ma sono terrorizzata dal fatto che tra gli effetti collaterali c’è la comparsa di acne. Comparirebbe già con la prima puntura? Sospendendo le punture, in quanto tempo verrebbe via l’acne? lascerebbe dei segni?
    Grazie!!

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, le eruzioni cutanee sono effetti collaterali molto rare, per cui può stare ragionevolmente tranquilla. saluti

  4. Anonimo

    Buongiorno ho 41 anni mi ritrovo da anni un acne viso e collo sono andata dal dermatologo sto usando creme giorno e sera noto il viso più pulito ma i brufoli tutti qua cosa devo fare????grazie

    1. Anonimo

      Scusatemi sono Antonella e scrivo dalla calabria

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Da quanto tempo ha iniziato la cura?
      Qual è stata la diagnosi esatta?

    3. Anonimo

      Quasi un mese e non mi ha detto che è un acne

    4. Dr.ssa Elisabetta Fabiani
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Scusi, non ho capito, è acne o no? Comunque un mese è poco per aspettarsi grossi miglioramenti, soprattutto perché sono terapie che solitamente all’inizio creano un peggioramento dell’acne stessa, perché tendono a far “sfogare” la pelle, ma è normale.

  5. Anonimo

    Buonasera dottori, una domanda più che altro tecnica. Ho acquistato acnatac in farmacia e devo prenderla per 4 mesi….
    L’ho acquistata in ottobre e ora ho letto (purtroppo solo ora) che scade 12/16!!!!! Posso ricevere qualche rimborso dalla farmacia? Io capisco che me l’hanno venduta non scaduta ma al prezzo di 30€ speravo di finire la cura almeno con lo stesso tubetto senza che scadesse e sopratutto di usarla più avanti se mi serviva nuovamente!!!! Ho letto in internet che da durata 18 mesi, quindi me l’hanno venduta vecchia!

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, non credo possa avere un rimborso. Comunque per tutto dicembre la può usare tranquillamente. saluti

  6. Anonimo

    Salve,
    Sono una ragazza di 20 anni che vive da 8 mesi in Inghilterra, 8 mesi in cui ho visto la mia pelle già particolarmente sensibile, peggiorare ulteriormente.
    Come ho gia detto, ho sempre avuto una pelle molto sensibile, la quale cercai già di curare in Italia per via degli sfoghi che si manifestano a contatto con il clima mite.
    La situazione si è aggravata in modo brutale in Inghilterra: i miei sfoghi rosacei si sono trasformati in un particolare manifestazione di acne, il quale, oltre a crearmi a periodi un dolore incredibile ( molto più di una bruciatura), le postule ” si aprono” da sole.
    La mia pelle sensibile, a contatto con vento e tempature basse diventa completamente secca, ecco perché non so come curarla-sembra quasi contraddittorio dire avere acne e secchezza cutanea.
    Un ulteriore “problematica” è ho iniziato 3 mesi una cura contraccettiva con la pillola: questo periodo ho visto il picco della mia irritazione.
    Ho cambiato da poco la pillola e mi hanno prescritto una crema da mettere la sera chiamata “Duac”, ma dopo tanti soldi, tante cure, ho la seria necessità di qualche consiglio e informazione anche riguardo a questa crema..
    Grazie per la vostra disponibilità.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      C’è una diagnosi esatta? Dermatite atopica? Sono mai state provate creme idratanti per il corpo?

    2. Anonimo

      Provai in passato creme idratanti, ma non hanno efficace sulla mia pelle..
      Non ho mai ottenuto una diagnosi esatta.
      Facendo qualche ricerca ho pensato esattamente che il mio problema fosse proprio dermatite atopica, ma ho sempre cercato di “lasciar fare” a chi sa..
      Tra una settimana ritornerò in Italia e non so se sia il caso da farmi vedere da un altro dermatologo perché A) resterò temporaneamente in Italia e B) non saprei come continuare una futura cura qui in Inghilterra..
      Cosa mi consiglia?

    3. Dr.ssa Elisabetta Fabiani
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Consiglio la visita dermatologica, serve uno specialista data l’importanza del problema; intanto la cura può farla anche all’estero, e quando torna in Italia si farà rivalutare.

    4. Anonimo

      La ringrazio infinitamente ☺️

  7. Anonimo

    Buona domenica,sono un ragazzo di 23 anni e “soffro” di acne da circa 7 anni.In questo lasso di tempo ho consultato diversi dermatologi i quali mi hanno prescritto le cure che ritenevano più adatte.Purtroppo molte di loro si sono rivelate inefficaci o addirittura fallimentari.Ho provato di tutto,passando dalle creme più comuni all’antibiotico.Nonostante un primo miglioramento,la situazione molto spesso peggiorava volta per volta.La risposta che ricevevo era sempre la stessa,”ci vuole tempo e pazienza”,cosa di cui ero consapevole.Per interese personale,ho consultato anche un dietista che mi ha prontamente consigliato di eliminare totalmente alcuni cibi e di praticare con regolarità un’attività sportiva.Grazie a ciò,ho perso peso ma il problema “acne” ovviamente non si è risolto anche se mi ha aiutato.Attualmente sono quasi 2 anni che non effettuo una visita da un dermatologo,un pó perché ho perso la fiducia,un pó perché ero stufo di spendere soldi inutilmente.Secondo voi sarebbe opportuno rivolgermi nuovamente ad un dermatologo oppure sarebbe solamente uno “sperpero” di denaro?Ringrazio per l’attenzione,distinti saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Le diagnosi erano più o meno concordi, oppure differivano tra loro?

    2. Anonimo

      Dunque,le varie diagnosi erano simili tra loro:”acne vulgaris” presente su volto,petto e spalle.Le cure ,alle quali mi sono sottoposto,differivano in base a ciò che il dermatologo riteneva più adeguato.Come ho già accennato prima,ho sempre seguito con regolarità e costanza le diverse cure,che sono durate in alcuni casi più di 1 anno anche se con pochi risultati.Dopo svariati tentativi peró ho perso fiducia in me stesso,facendomi perdere persino le poche speranze che ancora avevo.Nonostante un leggerissimo miglioramento(forse dovuto all’età),si presentano ancora con una certa insistenza pustole sul volto,petto e spalle e una perenne “macchia” rossa sul mento che aumentano quando sono più stressato.Grazie nuovamente per l’attenzione.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Proverei forse a fare un ultimo tentativo presso un centro dermatologico specializzato, portando tutta la documentazione medica raccolta fino ad oggi per evitare di ripetere cure già provate.

  8. Anonimo

    Scusi la domanda sciocca, ma è contagiosa?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, anche se alla base del disturbo è spesso preponderante il ruolo di un batterio.